Home Politica scolastica Ddl Scuola, Sel denuncia: “Il governo manovra per garantirsi i numeri al...

Ddl Scuola, Sel denuncia: “Il governo manovra per garantirsi i numeri al Senato”

CONDIVIDI
  • Credion

“Dopo la decisione inaudita di non accettare in commissione Istruzione un esponente della terza componente del Gruppo Misto, al solo fine di blindare la riforma della scuola calpestando ogni regola, sono ora in corso manovre per aggiustare i numeri inserendo in commissione un altro esponente della maggioranza e procedendo a sostituzioni”. Lo dichiarano la presidente del Gruppo Misto-Sel Loredana De Petris e la senatrice di Sel Alessia Petraglia, membro della commissione.

“Ancora una volta – proseguono le due senatrici – pur di imporre una riforma che va contro gli interessi di tutti, degli studenti, dei docenti, dei lavoratori della scuola, delle famiglie e della cultura, il governo e i partiti della maggioranza sono pronti a ogni scorrettezza invece di accettare il confronto a partire dalla proposta di stralcio per discutere un piano pluriennale di assunzioni che arrivi alla stabilizzazione di tutti i precari. Ci auguriamo che almeno in questa occasione il presidente del Senato non li spalleggi come troppe volte e’ accaduto negli ultimi mesi”.

Icotea

“Domani – concludono la presidente De Petris e la senatrice Petraglia – tutti i senatori di Sel saranno in piazza per manifestare con il mondo della scuola contro questa riforma sbagliata, dannosa e controproducente. Nelle prossime settimane, fino alla fine dei lavori della commissione previsti per giovedi’ prossimo e poi in aula, proseguiremo con ogni mezzo la mobilitazione in Parlamento e fuori dal Parlamento per contrastare questa pessima riforma”.