Home Didattica De Gregori e Bruce Springsteen per spiegare la storia? Perché no!

De Gregori e Bruce Springsteen per spiegare la storia? Perché no!

CONDIVIDI

Ma chi lo ha detto che la Storia debba essere noiosa per gli studenti? Sono molti gli studenti che lamentano come lo studio della Storia in classe non sia sempre di grande appeal. Specie la storia italiana, quella del Novecento, risulta particolarmente complicata da spiegare in virtù della complessità delle vicende: politica, economia, costumi, mutamenti sociali, sono temi molto complessi che rischiano di non catturare l’alunno.

Non mancano le strategie degli insegnanti per facilitare l’apprendimento di queste tematiche così complesse ma così importanti, dato che le vicende del secolo scorso condizionano da vicino l’attualità. E allora, per aumentare l’attenzione, perché non utilizzare uno strumento come la canzone per raccontare la Storia?

La canzone testimone della Storia

I ragazzi di oggi, o comunque la maggior parte, non hanno molta dimestichezza con gli artisti e gli interpreti del dopoguerra e dei decenni successivi. Ma questo non vuol dire che quei protagonisti non possano aiutare a comprendere le dinamiche di quegli anni. Non solo: riscoprire la canzone come veicolo culturale permette un arricchimento della formazione degli studenti  che potrebbe senz’altro giovare per il futuro.
Quante canzoni di Fabrizio De Andrè, oltre per il valore artistico, potrebbero aiutare la conoscenza del contesto storico fra la fine degli anni 60′ e 70′? Quanti problemi sollevati dalle canzoni di Francesco De Gregori o di Guccini, in merito alle vicende sociali e politiche degli anni ’70? Ecco allora che le canzoni si fanno interpreti di quegli anni da spiegare agli studenti. Ma anche grazie ad artisti stranieri come Bob Dylan e Springsteen.

ICOTEA_19_dentro articolo

I docenti possono usare le canzoni come documento storico

Quindi le canzoni non devono essere trattate “soltanto” come opere d’arte, ma come un vero e proprio documento storico in grado di raccontarci qualcosa del nostro Paese. Compito del formatore sarà quello di scovare le tracce che la storia ha lasciato al loro interno, di valorizzare quelle informazioni presenti in esse al di là della stessa volontà dei loro autori.

A tal proposito, La Tecnica della Scuola organizza un corso online, in modalità webinar, sul tema, dal titolo: “La storia della Repubblica attraverso la musica leggera”.

Saranno svolti 3 incontri di 2 ore ciascuno per un totale di 6 ore
> Martedì 7 maggio 2019 – dalle 17.00 alle 19.00
> Martedì 14 maggio 2019 – dalle 17.00 alle 19.00
> Martedì 21 maggio 2019 – dalle 17.00 alle 19.00

CONSULTA LA SCHEDA DEL CORSO PER AVERE TUTTE LE INFORMAZIONI

CONDIVIDI