Home I lettori ci scrivono Didattica online e la categoria dei docenti che non ha avrà mai...

Didattica online e la categoria dei docenti che non ha avrà mai il dovuto rispetto

CONDIVIDI
  • Credion

Condivido quanto scritto dalla collega Laura Fanfani, ma aggiungerei ai “problemi” anche il malinteso senso di protagonismo da “sindrome del 1° della classe” che spinge molti insegnanti a lanciarsi in attività senza limiti di spazio/tempo per gli alunni, invadendo la vita di ragazzi e famiglie, per non parlare degli spazi che i colleghi, magari meno tecnologici, gestiscono con impegno e fatica.

Sono alla fine della mia carriera di docente, ma da tempo ho compreso (e cercato di spiegare) che la nostra categoria non avrà mai la giusta considerazione né rispetto, se non si sarà capaci di mostrare orgoglio del proprio ruolo e spirito di corpo, invece di solo spirito missionario e/o competitività esasperata, asservita ai diktat del dirigente/ ministro del momento (per la DAD abbiamo servito la soluzione su un piatto d’argento a Chi poi l’ha resa obbligatoria).
Con l’augurio di un futuro migliore!?
Paola Bianco Landolina