Home Attualità Docente arrestato per molestie sessuali su alunna di 18enne

Docente arrestato per molestie sessuali su alunna di 18enne

CONDIVIDI

Un docente di 63 anni è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una studentessa di 18 anni, frequentante un istituto professionale di Trieste.

Il docente insegna in una Scuola secondaria di primo grado a Trieste, e la giovane diciottenne, in realtà, non è una sua alunna: il fatto sarebbe avvenuto in un Ente di formazione professionale durante un open-day

La ragazza, partecipante a un corso per parrucchiera, si sarebbe rivolta a fine gennaio alle forze dell’ordine per denunciare il docente il quale si sarebbe offerto di fare da modello durante una lezione di taglio. Dopo i primi riscontri effettuati dal Nucleo investigativo dell’Arma, si è ritenuto che ci fossero elementi sufficienti a decidere per la misura cautelare.

In mezzo alla notizia

Prima i complimenti, poi degenerati in apprezzamenti sempre più spinti a sfondo sessuale, fino ad arrivare ai palpeggiamenti.

L’uomo è stato posto ai domiciliari.

La violenza sulle donne nei posti di lavoro

Non solo a scuola accadono casi di violenza sulle donne. Solo negli ultimi tre anni sono 167mila le donne che in ufficio o in azienda hanno subito queste forme di ricatto (l’1,1%); al momento dell’assunzione ne sono state colpite più frequentemente le donne impiegate (37,6%) e le lavoratrici nel settore del commercio e dei servizi (30,4%).

La quota maggiore delle vittime, inoltre, lavorava o cercava lavoro nel settore delle attività professionali, scientifiche e tecniche (20%) e in quello del lavoro domestico (18,2%).

Nell’11,3% dei casi le donne vittime hanno subito più ricatti dalla stessa persona e il 32,4% dei ricatti viene ripetuto quotidianamente o più volte alla settimana.

La grande maggioranza delle vittime (69,6%) ritiene molto o abbastanza grave il ricatto subito. Nonostante questo, nell’80,9% dei casi, le vittime non ne hanno parlato con nessuno sul posto di lavoro. Quasi nessuna, inoltre, ha denunciato quanto accaduto alle forze dell’ordine.

Questi alcuni dati che emergono dal rapporto dell’Istat: “Le molestie e i ricatti sessuali sul lavoro” nel 2015-2016, diffuso oggi.

CONDIVIDI