Home Archivio storico 1998-2013 Generico Domande per le scuole italiane all’estero: prorogata la scadenza

Domande per le scuole italiane all’estero: prorogata la scadenza

CONDIVIDI
  • Credion
Il Ministero degli Affari Esteri, a seguito di una revisione effettuata dall’Amministrazione sugli atti delle prove di accertamento linguistico relative alla tipologia Lettori – per la lingua Spagnolo – ha provveduto, con decreto n. 2748 del 2 febbraio 2007, alla riformulazione dell’elenco dei candidati che hanno superato l’accertamento stesso in lingua spagnola. L’elenco riformulato è pubblicato nel sito internet del Mae e sostituisce quello pubblicato in data 3 gennaio 2007.
Il termine per la presentazione delle domande di inserimento nelle graduatorie o di aggiornamento del punteggio, già fissato al 9 febbraio 2007, è prorogato per tutti i candidati, per le tipologie SCC, SEU, LET e ATA per le aree linguistiche francese, inglese, spagnolo e tedesco, al 23 febbraio 2007.
Nel messaggio inviato alle sedi estere il 7 febbraio, il Mae precisa che (contrariamente a quanto indicato in un precedente messaggio del 29 gennaio scorso) e in una Faq depositata sul sito internet dello stesso Ministero) il personale in servizio all’estero in sedi che seguono il calendario dell’emisfero australe (il cui rientro è fissato per il 28 febbraio 2007) non ha titolo (per la graduatoria relativa al codice funzione ed all’area linguistica per la quale presta servizio all’estero) a richiedere il reinserimento e/o l’aggiornamento del punteggio.
Nel messaggio, inoltre, si precisa che, per tale personale, trova applicazione – relativamente alla sola graduatoria per la quale è stato nominato – quanto previsto al punto 3 dell’art. 2 dell’ ordinanza ministeriale n. 6389 del 13 dicembre 2006, la quale disciplina le modalità in base a cui il personale docente e Ata, interessato alla destinazione all’estero, può produrre la domanda di inserimento/reinserimento o la domanda di aggiornamento del punteggio.