Home Archivio storico 1998-2013 Generico Don Milani e l’insegnamento di Barbiana

Don Milani e l’insegnamento di Barbiana

CONDIVIDI
  • Credion
Nel 90° anniversario della nascita di don Lorenzo Milani, grande educatore che ha insegnato che è assolutamente ingiusto “fare parti eguali tra diseguali”, che ha propugnato l’obiezione di coscienza contro ogni “cieca obbedienza”, che ha realizzato una scuola per gli ultimi e gli emarginati, che ha sognato una chiesa francescana e un mondo giusto, esistono ancora donne e uomini che cercano di promuovere un cammino nel solco delle sue parole.
Per riaffermare l’attualità di un metodo pedagogico fondato sulla partecipazione attiva degli studenti alla costruzione dei saperi, la casa editrice “La Tecnica della Scuola” e il liceo classico “M. Cutelli” organizzano, venerdì 20 settembre (ore 16.30) un incontro in programma nel capoluogo etneo presso l’aula magna del liceo catanese (in via Firenze 202).
L’incontro, dal titolo “Don Milani e l’insegnamento di Barbiana – Riflessioni sulla scuola di oggi nel 90° anniversario della nascita di don Milani”, preceduto da un breve intervento del dirigente scolastico del liceo “Cutelli”, Raimondo L. Marino, verrà coordinato da Salvatore Distefano, docente e presidente dell’Associazione etnea studi storico-filosofici. Il relatore sarà Davide Rossi, segretario generale del Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente (Sisa) e responsabile per la Lombardia e il Ticino del Centro don Milani.
Sulla figura di don Lorenzo Milani e sulla sua esperienza, è anche in programma un incontro pubblico sabato 21 settembre (ore 17.00) ad Agrigento, in piazza Cavour, promosso dal Sisa.
Il sindacato Indipendente Scuola e Ambiente, che ha stretti rapporti di collaborazione con il Centro di Formazione e Ricerca “don Lorenzo Milani e scuola di Barbiana” – del quale fanno parte ex studenti del priore – promuove inoltre un ulteriore incontro per sabato 19 ottobre a Vicchio, in provincia di Firenze, presso la Biblioteca comunale (in Piazza don Milani 6) alle ore 17.00.
Questo appuntamento ha per titolo “Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. Si ama con la politica, con il sindacato, con la scuola” (che rappresenta anche il “sottotitolo” dei due incontri siciliani), una frase tratta dal libro “Lettera a una professoressa” – un testo del 1967 scritto da alcuni ragazzi della scuola di Barbiana, sotto la supervisione di don Lorenzo Milaniche ci insegna, ancora oggi, con forza, il valore di una scuola capace di futuro, un dovere di cittadinanza attiva, di responsabilità, che non si esaurisce nel quotidiano scolastico, ma che da questo parte per farsi consapevole azione di giustizia, di uguaglianza e di libertà.

All’incontro del 19 ottobre, il cui moderatore sarà Manrico Casini Velcha, responsabile relazioni esterne del Centro di Formazione e Ricerca “don Lorenzo Milani e scuola di Barbiana”, parteciperanno anche Nanni Banchi, maestro di falegnameria alla scuola di Barbiana e Nevio Santini, studente della scuola di Barbiana, 
Nella mattinata di domenica 20 ottobre è in programma una visita alla canonica di Barbiana, a pochi chilometri da Vicchio.