Home Attualità Donne, per il Censis più brave negli studi e protagoniste nel mondo...

Donne, per il Censis più brave negli studi e protagoniste nel mondo della scuola

CONDIVIDI

Le donne non solo studiano più degli uomini, ma hanno anche in mano il sistema educativo italiano.

Infatti, nel 2018 erano quasi l’82% le docenti impegnate nelle scuole pubbliche italiane, con picchi nella scuola dell’infanzia del 99.3%. Oltre all’insegnamento, anche la parte amministrativa è appannaggio delle donne: il 68,9 % del personale ATA è donna. Così come prevalgono le donne anche a capo delle istituzioni scolastiche: i dirigenti scolastici, nel 69% dei casi sono donne, contro una media dei Paesi Ocse del 47%.

Questi sono alcuni dei risultati del progetto Respect-Stop Violence Against Women, realizzato dal Censis con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per stimolare una riflessione collettiva sul valore sociale della donna per promuovere un cambiamento nei comportamenti che sono alla radice della discriminazione e della violenza di genere.

ICOTEA_19_dentro articolo

Dalla ricerca emerge anche che le donne studiano più a lungo degli uomini e ottengono risultati migliori in tutit i cicli scolastici.

Nel 2018 hanno conseguito una laurea 183.096 donne, il 57,1% del totale dei laureati. Nello stesso anno risultano iscritte all’università 938.816 studentesse, che rappresentano il 55,4% degli iscritti. Le donne sono la maggioranza anche negli studi post-laurea: sono il 59,3% degli iscritti a un dottorato di ricerca, un corso di specializzazione o un master.

Riguardo ai risultati, alle scuole medie il 5,5% delle ragazze si licenzia con 10 e lode contro il 2,5% dei ragazzi. Il voto medio di diploma è 79/100 per le femmine e 76/100 per i maschi. All’università il 55,5% delle studentesse si laurea in corso, contro un numero più basso (il 50,9%) degli studenti maschi. Il 24,9% delle femmine si laurea con 110 e lode, contro il 19,6% dei maschi. E il voto medio conseguito alla laurea è pari a 103,7 per le donne e a 101,9 per i maschi.

Il progetto Respect si conclude con l’apertura della mostra fotografica «Un mondo senza donne» presso la Casa dei diritti e delle differenze del Municipio Roma III Montesacro in via Gerolamo Rovetta. La mostra sarà aperta al pubblico dal 21 al 29 novembre dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Sono previste visite didattiche per le scuole ed eventi organizzati in collaborazione con il III Municipio.