Home Sicurezza ed edilizia scolastica Ds e RSSP sempre e comunque responsabili sulla sicurezza strutturale delle scuole

Ds e RSSP sempre e comunque responsabili sulla sicurezza strutturale delle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Un passaggio molto interessante si ritrova a pagina dodici nelle motivazioni che la Cassazione ha reso note in riferimento al cedimento di tutta la controsoffittatura dell’aula 4G del Liceo Darwin di Rivoli, comune alle porte di Torino. Nelle motivazioni si legge: “ malgrado una scuola dipenda per gli interventi strutturali e di manutenzione da un ente (comune, provincia, …), la stessa NON è esente da responsabilità anche nel caso in cui abbia richiesto interventi all’Ente che non sono stati attuati, “incombendo comunque al datore di lavoro [la scuola] (e per lui … al RSSP da questi nominato) l’adozione di tutte le misure rientranti nelle proprie possibilità, quali in primis la previa individuazione dei rischi esistenti e ove non sia possibile garantire un adeguato livello di sicurezza, con l’interruzione dell’attività“. La Cassazione fa intendere che deve finire il balletto di comunicazioni tra ente e datori di lavoro, come rimedio alle criticità strutturali delle nostre scuole, al limite se la scuola non è sicura deve essere chiusa su iniziativa degli RSPP.