Home Archivio storico 1998-2013 Generico E’ Profumo il nuovo ministro dell’istruzione

E’ Profumo il nuovo ministro dell’istruzione

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo oltre due ore di colloquio col Presidente della Repubblica, Mario Monti ha reso noti i nomi dei Ministeri. Il decastero di Viale Trastevere è andato a Francesco Profumo di cui già si vociferava la nomina. Altro "papabile" era Lorenzo Ornaghi cui èstato affidato, però, il Ministero dei Beni culturali.
Da parte dell’ex ministro Gelmini è arrivato un messaggio di congratulazioni: Rivolgo le mie più sincere congratulazioni – ha dichiarato Gelmini – a Francesco Profumo per la nomina a ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Si tratta di una personalità di grande rilievo che ho imparato a conoscere ed apprezzare prima nel ruolo di rettore del Politecnico di Torino e poi di Presidente del Cnr. Grazie alla sua esperienza e allo spirito innovatore che lo contraddistingue, sono convinta riuscirà a dare rinnovato impulso al mondo della scuola, dell’università e della ricerca, facendo di questi settori il volano per la crescita del Paese”.
Lungo e nutrito è il curriculum di Profumo:

"E’ nato a Savona il 3 maggio del 1953, è sposato e ha 3 figli.
Dal 1978 al 1984, ha lavorato come Ingegnere Progettista, presso il Centro per la Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova. Nel 1984 si è trasferito al Dipartimento di Ingegneria Elettrica Industriale del Politecnico di Torino dove è stato professore associato fino al 1995.
E’ stato “Visiting Professor” al Dipartimento di Ingegneria Elettrica dell’University of Wisconsin-Madison (Usa) nel periodo 1986-88, al Dipartimento di Ingegneria Elettrica della Nagasaki University (Giappone) nel periodo 1996-97, al Dipartimento di Ingegneria Elettrica della Czech Technical University-Prague (Repubblica Ceca) nel 1999 e alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cordoba (Argentina) nel 2004 e nel 2005.
I suoi interessi scientifici sono relativi alla conversione dell’energia e alle strutture per l’attuazione del moto non convenzionali. In particolare, negli oltre 20 anni di attività di ricerca, si è occupato della ideazione e della progettazione di sistemi innovativi nel campo dell’elettronica di potenza, dei componenti elettronici di potenza, dei sistemi integrati elettronici/elettromeccanici, degli azionamenti elettrici ad elevate prestazioni, dei controlli digitali per l’automazione industriale, dei sistemi per il condizionamento della potenza e dei sistemi elettromeccanici con strutture e utilizzo di materiali non convenzionali.
Ha pubblicato oltre 250 lavori su Riviste Internazionali Scientifiche e sugli atti di Conferenze Internazionali di settore.
Nel luglio del 2000 è stato insignito del Signum Aureum Facultatis Mechanicae Universitatis Miskolciensis, University of Miskolc (Hungary), nell’agosto del 2004 gli è stato conferito il titolo di Professore Onorario dell’Università di Cordoba (Argentina), nell’ottobre 2006 ha ottenuto il Dottorato Onorario in Ingegneria dalla Technical University of Riga (Latvia), nel giugno 2006 ha ottenuto il Dottorato Onorario in Ingegneria dalla Università Politechnica of Bucarest (Romania), nel giugno 2007 ha ottenuto il Dottorato Onorario in Ingegneria dalla University of Miskolc (Hungary), nel settembre 2007 gli è stato conferito il titolo di Professore Onorario dalla Jiao Tong University, Xi An (Cina), nel settembre 2009 gli è stato conferito il titolo di Professore Onorario dalla Henan Polytechnic University, gli è stato conferito il titolo di Professore Onorario dalla Jiao Tong University, Jiaozuo (Cina) e nell’ottobre 2009 ha ottenuto il Dottorato Onorarioin Ingegneria Università Politechnica of Tirana (Albania).
E’ inoltre membro del Comitato di selezione del Premio Italgas (oggi Premio Eni).
Dal 1 ottobre 2003 è stato il Preside della I Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino e dal 1 ottobre 2005 è il Rettore e il Presidente del Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Torino.
Dal 2007 ad oggi è membro del Consiglio di Amministrazione di Fidia S.p.a., dal 2007 al 2009 è stato membro del Consiglio di Amministrazione del Sole 24 Ore e dal 2008 al 2010.
Dal Febbraio 2011 è membro del Comitato Consultivo Divisionale Private Banking di UniCredit Banca.
Il Prof. Profumo è stato il Chairman del G8 University Summit 2009, che è tenuto a Torino nel Maggio 2009 ed è Presidente di Columbus (Associazione di 55 Università Latino americane ed Europee) e del Forum Torino".
Dal 13 agosto 2011 è presidente del Cnr.

Di seguito riportiamo la squadra dei 17 Ministri al completo:

Corrado Passera, ministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture
 
Giampaolo Di Paola, ministro della Difesa
 
Anna Maria Cancellieri, ministro dell’Interno
 
Paola Severino, ministro della Giustizia
 
Giulio Terzi, ministro degli Esteri
 
Elsa Fornero, ministro del Welfare con delega alle Pari Opportunità
 
Francesco Profumo, ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
 
Lorenzo Ornaghi, ministro per i Beni culturali
 
Renato Balduzzi, ministro per la Salute
 
Mario Catania, ministro delle Politiche Agricole e forestali
 
Corrado Clini, ministro dell’Ambiente
 

Mario Monti ha tenuto per sé la delega ad interim all’Economia e alle Finanze
 
Ministri senza portafoglio

Enzo Moavero Milanesi – Affari Europei

 
Piero Gnudi – Turismo e Sport
 
Fabrizio Barca – Coesione territoriale
 
Piero Giarda – Rapporti con il Parlamento
 
Andrea Riccardi – Cooperazione internazionale
 

Antonio Catricalà, sottosegretario della Presidenza del Consiglio