Home Archivio storico 1998-2013 Generico Economia aziendale, Catania capitale mondiale del management strategico

Economia aziendale, Catania capitale mondiale del management strategico

CONDIVIDI
  • Credion

La città etnea – che l’ultimo rapporto dell’Istituto Tagliacarne-Unioncamere considera assai vivace sul piano imprenditoriale (sono quasi 100 mila le imprese censite) ma ancora poco internazionalizzata (il tasso di apertura dell’economia è di poco inferiore al 10% contro una media regionale del 34% e nazionale del 45%) – si apre ad un confronto intenso con esperti di imprenditorialità, di strategia e di corporate governance che, provenienti da ogni parte del mondo, discuteranno sui temi della nascita di nuove imprese, degli spin-off accademici, degli incubatori di nuove iniziative imprenditoriali e di hi-tech.

La Strategic Management Society, la prestigiosa accademia di studi statunitense che affilia migliaia di docenti universitari, consulenti di management, imprenditori e dirigenti d’impresa, ha puntato proprio su Catania per l’organizzazione di questo evento, il primo del genere che si tiene in Europa. 
E’ stata così premiata la proposta scientifica avanzata dai due giovani professori catanesi della facoltà di Economia, il prof. Giovanni Battista Dagnino e il prof. Rosario Faraci, di aprire nuovi orizzonti negli studi sull’imprenditorialità, confrontando fra loro tutte le scuole di pensiero: quella americana, la nord-europea, la mediterranea e quella dei Paesi emergenti (saranno a Catania anche docenti provenienti dal Sudafrica, dalla Croazia e da Singapore). 
Che vi sia interesse su questi temi è confermato dalla presenza all’evento catanese delle più importanti riviste scientifiche di management: Strategic Entrepreneurship Journal, Journal of Management Studies, Strategic Management Journal, Journal of International Business Studies, Journal of Management and Governance e Sinergie.
Gli altri co-organizers del convegno sono il prof. Robert Hoskisson, W. P. Carey Chair al Department of Management della Arizona State University e il prof. David Audretsch, direttore dell’Institute for Development Strategies e Ameritech Chair of Economic Development alla Indiana University. 
Il convegno si aprirà domani con gli indirizzi di saluto di Thomas Delare, consigliere per gli affari economici dell’Ambasciata USA in Italia e di Antonino Recca, rettore dell’Ateneo di Catania. Alla sessione d’apertura interverranno anche il preside della facoltà di Economia Carmelo Buttà, il rappresentante del Consiglio universitario nazionale Francesco Favotto (Università di Padova), il presidente del Cueim Sinergie prof. Gaetano Golinelli (Università La Sapienza Roma) e il presidente eletto della Strategic Management Society, prof. Joan Ricart (Iese Business School). Seguirà la prima sessione plenaria di lavori, presieduta dal prof. Hoskisson. Il convegno, nei giorni successivi riservato soltanto agli iscritti, proseguirà con altre tre sessioni plenarie e ben 27 sessioni parallele. 
I tre migliori lavori scientifici saranno premiati giovedì sera nel corso di un gala dinner che si terrà in un noto albergo della riviera. Il programma completo dei lavori è disponibile all’indirizzo Internet www.smscataniaconference2007.it.