Home Precari Educazione Fisica nella scuola primaria, appello ai Parlamentari

Educazione Fisica nella scuola primaria, appello ai Parlamentari

CONDIVIDI

Gentili Onorevoli e Senatori della VII Commissione Cultura Camera dei Deputati e Senato,

 

La presentazione del Piano “La Buona scuola”, a settembre 2014, prevedeva per l’a.s. 2015/2016, l’inserimento di un’ora di Educazione fisica a settimana, nelle classi dalla II alla V della scuola primaria, utilizzando i 5.300 docenti GAE per le classi di concorso di EF. E la successiva consultazione nazionale sullo stesso Piano “La Buona scuola” confermava con un’altissima percentuale di consensi, la proposta dell’inserimento dell’EF nella scuola primaria, insegnata da specialisti, riconoscendo un’istanza oramai improrogabile sulla necessità dei bambini di avere una formazione motoria adeguata alle loro esigenze e ponendola in linea con tutti gli Stati Europei.

Icotea

Il ddl AC 2994, nonostante all’art. 2, comma 15, confermi questa volontà, successivamente con l’art. 8, comma 5, dello stesso dispositivo, ne riduce fortemente l’efficacia, non consentendo di fatto di raggiungere l’obiettivo di inserire l’educazione fisica insegnata da docenti specialisti nella scuola primaria.

Il numero stimato dei docenti di EF A029 e A030 inseriti nelle GAE è infatti di 5.300. Di questi una percentuale sarà assunta per il turn over (assunti su posti liberi a seguito di cessazioni), una percentuale, secondo le regole stabilite nel ddl, sarà assunta per il sostegno e un’altra per le scuola secondaria di secondo grado. La rimanenza non garantirebbe nemmeno la presenza di un docente di EF per istituto, visto che gli istituti comprensivi sono 4.876 e i circoli didattici 582.

Gli insegnanti di EF chiedono la riformulazione dell’art. 8, comma 5, al fine di assumere gli insegnanti GAE di questa disciplina, al netto della copertura dei posti per il turn over, prioritariamente presso i circoli didattici e gli istituti comprensivi per assicurare l’insegnamento dell’EF nella scuola primaria in qualità di specialisti.

Inoltre propone che, a domanda, possano essere utilizzati come specialisti di EF nella scuola primaria anche i docenti di scuola primaria in possesso di diploma ISEF o laurea in Scienze motorie.

Consapevoli dell’importanza storica del momento per la possibilità con il DdL su “La Buona scuola” di avviare un cambiamento epocale per la salute e lo sviluppo cognitivo dei nostri piccoli cittadini, gli insegnanti di EF vi chiedono di apportare, al dispositivo, le proposte di modifica.

Cordialmente

 

Il presidente Capdi & LSM

Prof. Flavio Cucco

 

Emendamenti al DdL 2994

Capdi-NuoviemendamentiEF.doc