Home Attualità Emergenza neve, scuole chiuse anche il 1°marzo. In arrivo una nuova perturbazione

Emergenza neve, scuole chiuse anche il 1°marzo. In arrivo una nuova perturbazione

CONDIVIDI

Dopo la chiusura dei giorni scorsi, le scuole resteranno chiuse in diverse regioni anche il 1° marzo.

Dalla serata del 28 febbraio, come riporta Il Meteo.it, la neve inizierà a cadere su Piemonte, Liguria, Toscana, Umbria, Emilia Romagna, Campania e Lazio. Qualche fiocco sarà ancora possibile su Roma e anche a Napoli, ma lascerà presto il posto alla pioggia. Neve anche su Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, e Basilicata. Domani, neve su tutto il Nord, moderata in Emilia Romagna e in genere sulla Pianura padana meridionale. Al mattino neve in Toscana come a Firenze, poi arriverà la pioggia. Venerdì neve ancora in Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia, altrove sarà pioggia. Nel corso del weekend le temperature subiranno un importante aumento, soprattutto al Centro-Sud.

Icotea

In Campania, ad esempio, si procede con molta prudenza, tanto da chiudere anche per domani, 1 marzo, le scuole. Dopo il nuovo decreto della Regione sulla nuova criticità prevista nelle prossime ore, si legge su Il Mattino.it, con una nevicata che ad Avellino potrebbe sfiorare i 20 cm, il sindaco del capoluogo Paolo Foti ha ordinato la chiusura di tutte le scuole anche per la giornata dell’1 marzo. Stessi provvedimenti sono adottati in queste ore da molti altri primi cittadini irpini.

A​ partire dalle ore 20 di questa sera e fino alle 12 di domani si attendono, si legge nell’allerta della Protezione civile campana, “precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata”. ​Gelate interesseranno tutte le quote durante la notte, ma tenderanno ad innalzarsi nel corso della mattinata di domani.​

Cosa succede in caso di maltempo

Cosa succede per il personale della scuola in caso di maltempo? Ecco le info utili

Recupero ore servizio chiusura scuole per neve.

Il fac-simile della Flc Cgil  da inviare all’amministrazione qualora venisse richiesto il recupero per la mancata prestazione lavorativa nei giorni di chiusura della scuola o di sospensione dell’attività didattica.

Questo fac simile con gli opportuni adattamenti può essere utilizzato nel caso di mancata prestazione lavorativa presso università, enti di ricerca e istituti di alta formazione.

Recupero Ore Servizio Chiusura Scuole Per Neve Fac Simile Lettera

Anno scolastico regolare

Va specificato che è fatta salva anche la regolarità dell’anno scolastico per la quale, il comma 3 dell’articolo 74 del decreto legislativo n. 297 del 16 aprile 1994, stabilisce in almeno 200 giorni di lezione la validità di un anno scolastico. Su questo aspetto, già nel febbraio 2012 (quando le scuole di Roma rimasero chiuse a causa dell’ultima forte nevicata sulla Capitale), il Ministero dell’Istruzione emise una nota in cui specificò che, “al verificarsi di eventi imprevedibili e straordinari come un’allerta meteo che inducano i Sindaci ad adottare ordinanze di chiusura delle sedi scolastiche, si deve ritenere che è fatta comunque salva la validità dell’anno scolastico, anche se le cause di forza maggiore, consistenti in eventi non prevedibili e non programmabili, abbiano comportato, in concreto, la discesa dei giorni di lezione al di sotto del limite dei 200, per effetto delle ordinanze sindacali di chiusura delle scuole”.

Un’ulteriore conferma che nulla deve essere recuperato in caso di chiusura della scuola o di sospensione dell’attività didattica per evento imprevedibile o per oggettiva impossibilità di espletare la prestazione lavorativa; e che la validità dell’intero anno scolastico sia tale anche se – ipotesi comunque estrema – l’evento faccia scendere il limite delle lezioni annue al di sotto dei 200 giorni.