Home Attualità Fedeli: al liceo Virgilio fatti preoccupanti

Fedeli: al liceo Virgilio fatti preoccupanti

CONDIVIDI

La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, prende atto delle vicende del Liceo Virgilio di Roma e si è messa a seguire da vicino il caso attraverso l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.

A farlo sapere la stessa Ministra che dichiara in una nota: “I fatti emersi in questi giorni dalle cronache sono preoccupanti e meritano i dovuti approfondimenti. Abbiamo letto di episodi di spaccio, di bombe carta lanciate in cortile, di video rubati con minorenni coinvolti. Sono episodi che vanno condannati e affrontati con fermezza. Ci sono gli strumenti per prevenirli e sanzionarli, anche in ambito scolastico. Sono certa che la comunità educante del Virgilio saprà trovare le modalità per farlo. E che tutte le istituzioni coinvolte faranno la loro parte per aiutare a fare chiarezza. Per questo è urgente ripristinare il dialogo che si è interrotto fra le varie componenti della comunità scolastica. Arginando immediatamente anche la fuga di studentesse e studenti che stanno chiedendo il nulla osta per cambiare istituto”.

Icotea

promuovere il dialogo interno

“Ho chiesto al direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio – conclude la ministra – di incontrare al più presto le rappresentanze dei genitori, delle studentesse e degli studenti, i vertici della scuola e gli insegnanti e di farsi promotore di un rinnovato dialogo all’interno dell’Istituto. Occorre velocemente ricompattare le divisioni e le fratture che si sono create, tornando a un clima di confronto aperto, nell’interesse di tutte quelle studentesse e quegli studenti che hanno scelto questo storico liceo romano, per diventare dentro quelle aule cittadine e cittadini responsabili, consapevoli, attivi. È a loro che dobbiamo un immediato ritorno alla normalità”.