Home Generale Federconsumatori con il Ministro: assurdo iniziare l’anno ad ottobre

Federconsumatori con il Ministro: assurdo iniziare l’anno ad ottobre

CONDIVIDI

“Meno male che il Ministro Giannini ha deciso di rigettare l’assurda proposta di procrastinare la data di inizio della scuola ad ottobre”. A dirlo è Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, commentando la presa di distanza del responsabile del Miur rispetto alla richiesta del sindaco di Forte dei Marmi di avviare l’anno scolastico ad ottobre, come avveniva fino agli anni Settanta, per salvare la stagione balneare funestata dal maltempo.

“Far dipendere l’apertura dell’anno scolastico da esigenze balneari o vacanziere significherebbe sminuire e umiliare l’intero sistema formativo italiano, nonché il ruolo dell’educazione e dell’istruzione nel nostro Paese. Richieste di questo tipo appartengono tutte ad un modello culturale arretrato, che forse è addirittura un complimento definire da paleolitico inferiore”, è detto in una nota. “Non condividiamo affatto, ma possiamo comprendere le motivazioni di una richiesta simile da parte degli operatori del settore, che hanno subito gravi perdite economiche a causa del prolungato maltempo, ma non solo, dal momento che è noto che, se appena il 31% degli italiani è andato in vacanza, non è a causa delle pessime condizioni meteo, ma delle disastrate condizioni dei bilanci familiari. Non comprendiamo né possiamo tollerare, invece, cha a tali voci si accodino anche quelle di qualche rappresentante, si fa per dire, dei cittadini”.

Icotea