Home Aggiornamento docenti Formazione docenti: c’è ancora tanta confusione sugli obblighi

Formazione docenti: c’è ancora tanta confusione sugli obblighi

CONDIVIDI

“Per il docente non sussistono obblighial di fuori di quanto previsto e regolato dalcontratto collettivo,tantomeno in termini di ore di formazione da svolgere ogni anno”.

Lo ha ribadito la Flc Cgil nel dar conto dell’incontro con le OO.SS. svoltosi al Miur, durante il quale si è parlato della piattaforma S.O.F.I.A. e della nota 22272 del 19 maggio 2017.

Icotea

“La nota sulla piattaforma digitale – scrive il Sindacato – ripropone gli equivociche si ritenevano ormai superati, relativi agli obblighi che graverebbero sul docente in merito alla formazione. Su questo punto la confusione nasce dalla sovrapposizione che emerge dalla nota tra percorsi formativi, quantificazione delle ore di formazione e requisiti per l’accesso dei soggetti accreditati/qualificati ai sensi dellaDirettiva 170/2016, con la possibilità di inserire in piattaforma solo le iniziative formative  conformi a quanto previsto dal Piano”.

 

{loadposition carta-docente}

 

Nel corso dell’incontro i Sindacati hanno anche chiarito che le istruzioni per l’utilizzo della piattaforma digitale non possono diventare lo strumento per dare indicazioni sul portfolio professionale del docente.

“Peraltro, la stessa Amministrazione mentre dichiara nella circolare che il portfolio docenti  al momento è in fase di studio, in un passaggio immediatamente precedente del medesimo documento immagina già il portfolio, arricchito di “ulteriori” e non meglio definiti “aspetti” dell’anagrafe della professionalità, utile per documentare l’attività didattica del docente”.

Per questa ragione, i Sindacati ritengono indispensabili dei chiarimenti ufficiali da parte del MIUR sull’uso della piattaforma in questione e sulla sua natura esclusivamente sperimentale; e soprattutto che “non sussiste l’obbligo di documentazione della “storia” del docente né sussiste l’obbligo di formazione di un portfolio o di un qualsiasi atro archivio per la documentazione dell’attività didattica, la conservazione e il trattamento on line dei dati del docente”.

{loadposition facebook}