Home Sicurezza ed edilizia scolastica Francesco Sinopoli: grave che UPI e ANCI dicano no alle modifiche al...

Francesco Sinopoli: grave che UPI e ANCI dicano no alle modifiche al TU sicurezza

CONDIVIDI
  • Credion

Secondo il Segretario Generale della FLC CGIL Francesco Sinopoli “è grave che UPI e ANCI (invitati all’audizione del 25 luglio presso le Commissioni riunite VII Cultura e XI Lavoro sul disegno di  legge di modifica  dell’attuale Decreto Legislativo sulla sicurezza ) si dicano contrari alle modifiche dell’attuale testo unico sulla sicurezza, necessarie a fare chiarezza circa l’attribuzione di competenze e responsabilità tra dirigenti scolastici ed Enti Locali, mentre ci sarebbe solo un problema legato all’insufficienza di risorse  messe a disposizione di Comuni e Province”.

Lo stesso Sinopoli dichiara: “le future generazioni hanno diritto a formarsi in scuole belle e sicure in cui gli ambienti di apprendimento siano adeguati  alle innovazioni della didattica”.

Icotea

Pertanto la dirigenza scolastica va sgravata una volta per tutte e con molta chiarezza dalle responsabilità che le vengono impropriamente attribuite: i dirigenti scolastici datori di lavoro per gli aspetti organizzativi e gli enti locali per gli aspetti strutturali.