Home Politica scolastica Futuro reclutamento: nessun tirocinio sottopagato

Futuro reclutamento: nessun tirocinio sottopagato

CONDIVIDI
webaccademia 2020

All’interno della delega su reclutamento e formazione iniziale non ci sarà nessuna disposizione che preveda il tirocinio sottopagato dei docenti.

Lo afferma Marco Campione, dell’ufficio del sottosegretario Faraone fino a pochi giorni fa, sulla sua pagina di FB.
“In questo momento – chiarisce però Campione – non ho alcun ruolo al Miur e parlo quindi solo da ‘persona informata dei fatti’ al quale sta a cuore la scuola italiana”.
Nei giorni passati anche il quotidiano Repubblica aveva parlato di tirocinio sottopagato (800 euro al mese) per i docenti neoassunti ipotizzando che questo starebbe provocando non poche perplessità al neo-ministro Fedeli.
Ma non è detto che le cose stiano davvero così.
“La delega – spiega Campione – riguarda esclusivamente la scuola secondaria (così prevede la legge)”
E poi c’è da dire che la delega prevede un tirocinio a metà stipendio anche perchè l’orario di cattedra dovrebbe essere la metà di quello normale.
Campione, poi, auspica che la stesura e l’approvazione del decreto attuativo proceda senza intoppi in quanto “la delega sulla formazione iniziale è quella che dovrà contenere la cosiddetta fase transitoria, ovvero quella che delineerà le modalità (e i tempi) attraverso le quali entrerà in ruolo chi oggi è in seconda e terza fascia, nonché chi si è laureato fino ad oggi (successivamente al secondo ciclo tfa)”.
In altre parole: un rinvio del decreto delegato potrebbe avere come conseguenza anche un rinvio delle immissioni in ruolo dei docenti di seconda e terza fascia.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese