Home Politica scolastica Giannini: assunzioni precari, concorsi e presidi “leader educativi”

Giannini: assunzioni precari, concorsi e presidi “leader educativi”

CONDIVIDI

“Verrà chiuso il capitolo drammatico del precariato storico con l’assunzione di 100.700 e, sulla base del rispetto della Costituzione, con un concorso pubblico da bandire entro la fine di quest’anno“. Questa la dichiarazione del ministro Giannini durante il videoforum organizzato il 2 aprile da “Repubblica Tv”.

Per quanto riguarda i precari delle graduatorie dell’infanzia – ha continuato il Ministro – ce ne occuperemo il prossimo anno affidando al Governo una legge delega. Rispettiamo così tutti i patti che abbiamo preso“.

Icotea

Sulla nuova figura del dirigente scolastico tracciato dal disegno di legge, il Ministro ha precisato: “il preside della Buona Scuola è un leader educativo. E’ una persona che viene dal mondo della scuola, una sorta di ‘preside-rettore’, cioè una persona che si mette al servizio nel suo mondo di appartenenza con strumenti e poteri che gli permettono di prendere decisioni. La definizione di ‘sceriffi’ lasciamola ai film western“.

Infine, ha concluso la Giannini: “approvazione del disegno di legge entro metà maggio o al massimo entro giugno“.

 

IL TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE N. 2994

 

TUTTO SULLA RIFORMA DELLA SCUOLA