Home Archivio storico 1998-2013 Generico Giosuè Carducci e i carducciani: percorsi didattici alla Certosa di Bologna

Giosuè Carducci e i carducciani: percorsi didattici alla Certosa di Bologna

CONDIVIDI
  • Credion
Coordinate dal Comune e dall’Università di Bologna, quest’anno sono in programma diverse iniziative per celebrare il centenario della morte di Giosuè Carducci, avvenuta il 16 febbraio 1907.
Tra le iniziative, quella del Progetto Nuove Istituzioni Museali del Comune di Bologna, che propone il progetto “Giosuè Carducci e i carducciani – Percorsi didattici guidati alla Certosa di Bologna”, che si svolgerà dal 16 marzo al 27 maggio. Il progetto è rivolto agli alunni ed agli insegnanti delle scuole secondarie di I e di II grado di Bologna e provincia; l’articolazione della proposta didattica comprende percorsi che, secondo diversi stilemi (artistico, storico, letterario, socio-politico), accompagnano i visitatori presso i sepolcri del Carducci e di personaggi che, secondo ruoli e modalità diversi, interagivano più o meno direttamente con il poeta.
Durante la visita sarà possibile approfondire diversi temi, dalla celebrazione dei letterati alla vita quotidiana del poeta e alla vita civile e culturale di Bologna negli anni di vita di Carducci.
Benché l’oggetto delle visite, che saranno illustrate anche da docenti e studiosi delle istituzioni museali ed universitarie di Bologna, riguardano percorsi storici, artistici e letterari, non appare educativamente corretto sottrarsi ai problemi che pone la visita ad un cimitero.
Prima dello svolgimento delle visite in Certosa verranno dunque tenuti due seminari sulle tematiche tanatologiche e, dopo aver effettuato i percorsi didattici, un incontro aperto dei ragazzi con uno psicologo che li accompagni nell’elaborare adeguatamente l’esperienza vissuta. Insieme agli insegnanti si potranno poi pianificare incontri nelle classi, tenuti dagli stessi docenti che hanno accompagnato la visita.
Anche i cittadini bolognesi e i turisti potranno fruire di questi percorsi; verrà infatti prodotto un opuscolo (della collana Arte e storia in Certosa) che consentirà di visitare e conoscere meglio i sepolcri di Campo Carducci e dei “carducciani” sepolti nella Certosa bolognese. Nella primavera del 2007 verranno organizzate anche alcune visite guidate pubbliche.

Maggiori informazioni: Progetto Nuove Istituzioni Museali – tel.051.2194098 ; e-mail [email protected] .