Home Attualità Giovanardi: il ministro Fedeli porterà avanti le idee gender?

Giovanardi: il ministro Fedeli porterà avanti le idee gender?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il senatore di “Idea” Carlo Giovanardi non si fida del nuovo ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e vuole sapere come intende agire in merito all’ideologia gender.

Giovanardi, nel suo intervento in aula, si è rivolto al nuovo ministro Fedeli ricordandole di essere la prima firmataria del Ddl 1680 “Introduzione dell’educazione di genere e della prospettiva di genere nelle scuole di ogni ordine e grado”, con lo stanziamento previsto di “ben 200 milioni di euro” per raggiungere l’obiettivo di “eliminare stereotipi, pregiudizi, costumi, tradizioni e altre pratiche socio culturali fondate sulla differenziazione delle persone in base al sesso di appartenenza”, come per esempio “l’istinto materno che non sarebbe altro che un pregiudizio socio culturale”.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Non a caso – ha continuato Giovanardi – la nomina della Fedeli è stata entusiasticamente applaudita dal Circolo Mario Mieli intitolato ad un noto sostenitore della pedofilia, con il quale il governo Renzi non ha mai interrotto i rapporti di collaborazione malgrado le nostre proteste”.
Giovanardi, come riporta ANSA, ha chiesto poi al neo ministro di “abbandonare questo tentativo di colonizzazione ideologica della scuola pubblica più volte denunciata assieme da milioni di italiani nei Family Day con lo slogan ‘Giù le mani dai bambini'”.

Infine Giovanardi conclude polemico il suo intervento annunciando “la sfiducia ad un governo nel quale troppi ministri e sottosegretari, come i bugiardi “falsari di parole”, così definiti da Dante nel 30° Canto dell’ Inferno, fanno finta di non ricordare di aver pubblicamente affermato che in caso di vittoria del No al referendum si sarebbero responsabilmente ritirati a vita privata mentre oggi se ne stanno seduti nei banchi del governo”.

Preparazione concorso ordinario inglese