Home Politica scolastica Gissi (Cisl Scuola) promuove Valeria Fedeli

Gissi (Cisl Scuola) promuove Valeria Fedeli

CONDIVIDI
  • Credion

Maddalena Gissi, segretaria nazionale di Cisl Scuola, promuove la ministra Valeria Fedeli: “Noi le abbiamo chiesto di entrare molto nel merito e di essere lei direttamente il governo di quel ministero. Sino ad oggi l’ha fatto”

Intervenendo a Cagliari al Congresso territoriale di Cisl Scuola, Maddalena Gissi ha riconosciuto che con l’arrivo di Valeria Fedeli a viale Trastevere c’è stato un cambio di rotta anche se, ha detto anche che “dall’atto di indirizzo che seguirà il decreto Madia passato in Cdm, la scuola aspetta una risposta”.
“L’atto di indirizzo – ha precisato Gissi – dovrà dare risposte in termini di riconoscimento professionale che non è solo economico, la scuola esige infatti la ripresa della dignità professionale dopo un vuoto contrattuale di più di 10 anni in termini normativi e di otto in termini economici”. 

Icotea

Secondo la segretaria nazionale con Fedeli potrebbe essere iniziata una sorta di marcia di avvicinamento del Governo al mondo della scuola:  “Dalla ministra dell’istruzione Valeria Fedeli abbiamo avuto dopo tanto tempo, il primo spiraglio di confronto e di dialogo. Dalla ministra possiamo avere le risposte per una scuola che si è allontanata molto dal Governo proprio perché non si sentiva ascoltata”.

E’ curioso che la Ministra raccolga consensi dalla Cisl e molto meno dalla Cgil, sindacato dal quale lei stessa proviene.
Ma forse questo potrebbe essere solo un segnale di allontanamento fra Cisl e Cgil: d’altronde la recente adesione della Flc-Cgil allo sciopero dell’8 marzo potrebbe preludere a nuovi e imprevedibili riposizionamenti dei sindacati rispetto alle politiche scolastiche del Governo.