Home Archivio storico 1998-2013 Attività parlamentare Gli studenti si mobilitano contro il rischio di tagli di democrazia nelle...

Gli studenti si mobilitano contro il rischio di tagli di democrazia nelle scuole

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La Rete degli studenti medi denuncia i tagli di democrazia che stanno per essere perpetrati all’interno del sistema scuola. Infatti, spiega la Rete degli Studenti medi, in un momento di così forte sfiducia verso la politica e in generale verso la democrazia, scegliere di mettere mano al sistema democratico delle nostre scuole, come sta avvenendo attraverso il DDL “ex-Aprea”, depotenziandolo e destrutturandolo, non garantendo più gli spazi di confronto e partecipazione è la strada peggiore da intraprendere.
 Dopo le storiche conquiste di un vero ed equilibrato sistema scolastico democratico, ottenuto dalle lotte di piazza delle generazioni precedenti, i giovani di oggi, non vogliono rinunciare ad avere una scuola aperta, in cui la rappresentanza degli studenti sia realmente garantita e libera. Le nostre scuole, se il pdl 953 verrà approvato, diventeranno dei luoghi dove il diritto di assemblea non è più garantito, dove gli spazi di democrazia non saranno regolamentati, e dove la possibilità di partecipare alla vita della scuola sarà lasciata alla ‘buona volontà”, dei futuri Consigli dell’Autonomia. 
Noi, continuano preoccupati gli studenti, non vogliamo essere spettatori delle nostre scuole, vogliamo partecipare ed esserne i protagonisti. Per questo domani 4 ottobre, in tutta Italia, si svolgeranno assemblee nelle scuole e fuori, per discutere del pdl 953 e delle sue conseguenze per rivendicare con forza la nostra voglia di essere al centro delle nostre scuole. Questa giornata di domani, rappresenterà il preludio, alla grande manifestazione di massa, prevista per il 12 ottobre, dove oltre la Rete degli studenti scenderà in piazza anche la Flc Cgil.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese