Home Università e Afam Gli studi ebraici entrano all’università

Gli studi ebraici entrano all’università

CONDIVIDI

Il rettore dell’università di Roma Tor Vergata ha stipulato una intesa con l’Università di Bologna con cui il diploma universitario triennale in studi ebraici, fino ad ora semplicemente «riconosciuto» dal Ministero , entra ufficialmente negli atenei italiani.

Una «componente irrinunciabile del patrimonio scientifico e culturale del paese» che vuole essere una spinta alla creazione di corsi di livello europeo incentrati sulle materie ebraiche e di «nuove opportunità professionali per i docenti»: dice la ministra Stefania Giannini

Icotea

Il nuovo corso di studi aprirà nuovi orizzonti di cultura e di formazione e spazierà tra materie come architettura sinagogale, filologia semitica, Bibbia, filosofia e diritto ebraici, letteratura rabbinica.

Viene sottolineato intanto come sia positivo creare corsi congiunti tra atenei diversi ed è proprio in questo spirito che si è voluta tentare «una sperimentazione con Roma e Bologna, dove cercheremo di portare avanti il progetto che ci piacerebbe estendere, in futuro, ad altre possibilità e corsi».