Home Concorsi Gps 2022. Cosa deve dichiarare chi ha superato le prove del concorso...

Gps 2022. Cosa deve dichiarare chi ha superato le prove del concorso ordinario infanzia e primaria? – Tutte le nostre DIRETTE

CONDIVIDI

Cosa deve dichiarare chi ha superato le prove del concorso ordinario infanzia e primaria? “Noi al Ministero abbiamo chiesto che le persone che hanno superato le prove scritte e orali del concorso ordinario infanzia e primaria potessero dichiarare di avere superato questo concorso, così da beneficiare dei 3 punti, anche laddove le graduatorie non fossero ancora state pubblicate”. Così Manuela Pascarella, esperta reclutamento di Flc Cgil nel corso della diretta di Tecnica risponde Live.

“La specificità di questa situazione è data dal fatto- spiega Manuela Pascarella – che qui non parliamo di una abilitazione aggiuntiva, non parliamo di un inserimento in prima fascia con riserva, perché nel concorso della scuola infanzia e primaria, l’abilitazione è proprio il requisito di accesso al concorso” (a differenza del concorso secondaria che è abilitante).

Icotea

“Quindi stante questa specificità, non ci sarebbe stato nulla di male a dichiarare di avere superato le prove del concorso ordinario, ma il Ministero ha detto che dal loro punto di vista per potere dichiarare questo titolo bisogna attendere la pubblicazione della graduatoria, nonostante l’eventuale ritardo nella pubblicazione della graduatoria impedirebbe a questi docenti di beneficiare dei 3 punti”.

“Noi, come Flc Cgil – conclude – non condividiamo l’interpretazione del Ministero. La tabella non chiede necessariamente l’inserimento nella graduatoria di merito, in quanto il testo prosegue e dice ovvero il superamento di tutte le prove. Ebbene, il superamento delle prove c’è stato, quindi il Ministero dà un’interpretazione troppo restrittiva”.

Le nostre ultime dirette sulle Gps: compilazione della domanda, requisiti, scelta delle sedi e sanzioni, graduatorie di istituto

ORDINANZA

TABELLE ALLEGATE

NOTA