Home Personale GPS, inserimento con riserva per specializzandi sostegno e laureandi in SFP. Scioglimento...

GPS, inserimento con riserva per specializzandi sostegno e laureandi in SFP. Scioglimento riserva entro il 20 Luglio

CONDIVIDI

La bozza dell’ordinanza per l’inserimento/aggiornamento in GPS prevede che gli specializzandi su sostegno che stanno per terminare il TFA e i laureandi in Scienze della formazione primaria che conseguiranno il titolo di specializzazione per l’insegnamento agli alunni con disabilità o la laurea in SFP entro il prossimo 20 luglio, potranno inserirsi in I fascia con riserva.

Lo stabilisce l’art 7, comma 4 lettera e della bozza dell’ordinanza ministeriale .relativa all’inserimento/aggiornamento delle GPS che testualmente recita:” Possono altresì essere inseriti con riserva nella prima fascia coloro che conseguono l’abilitazione o la specializzazione sul sostegno entro il 20 luglio; la riserva è sciolta negativamente qualora il titolo non venga conseguito entro tale data, determinando l’inserimento dell’aspirante nella fascia spettante sulla base dei titoli effettivamente posseduti”.

Icotea

Si tratta di un’apposita eccezione prevista per la suddetta categoria di aspiranti all’inserimento in I fascia giacché i titoli dichiarati dagli aspiranti all’inserimento nelle GPS sono valutati, di norma, se posseduti e conseguiti entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione.

La disposizione è stata assunta per consentire lo scioglimento della riserva a tutti coloro che si specializzeranno\abiliteranno entro la data del 20 luglio 2022 e di inserirsi “a pettine” nella I fascia della GPS trattandosi di una ordinaria tornata di aggiornamento/inserimento.

Si chiarisce che la laurea in Scienze della formazione primaria costituisce titolo abilitante all’insegnamento nella scuola primaria e dell’infanzia.

Titoli conseguiti all’estero

Gli aspiranti in possesso del titolo di accesso conseguito all’estero e riconosciuto dal M.I. avranno l’onere di indicare, nella domanda, gli estremi del provvedimento di riconoscimento del titolo in questione, mentre coloro che siano in possesso del titolo di accesso conseguito all’estero, ma non ancora  riconosciuto dal M.I., dovranno dichiarare di aver presentato la relativa domanda di riconoscimento del titolo all’Ufficio per  poter essere iscritti con riserva in attesa  di riconoscimento del titolo nel caso in cui, entro il termine per la presentazione dell’istanza di inserimento, risultino scaduti i termini previsti per l’adozione del relativo provvedimento di conclusione della procedura di riconoscimento.

Va precisato, infine, che l’inserimento con riserva non consente agli aspiranti l’individuazione quali aventi titolo alla stipula di contratto. Nelle more dello scioglimento della riserva, gli aspiranti sono inseriti in GPS nella fascia eventualmente spettante sulla base dei titoli pienamente posseduti.