Home Precari Graduatorie ad esaurimento, si rinnova l’appuntamento annuale

Graduatorie ad esaurimento, si rinnova l’appuntamento annuale [VIDEO]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ogni anno, nell’arco del triennio di validità delle graduatorie ad esaurimento, il Ministero dell’Istruzione apre una “finestra” per effettuare alcuni “aggiustamenti”, ossia per procedere allo scioglimento delle riserve, ad inserire il titolo di sostegno nelle more conseguito, ed a dichiarare l’eventuale sopravvenienza di situazioni che determinano il godimento dei benefici di cui alla legge 68/99.

Con il decreto ministeriale n.36 del 23 giugno, il Ministero ha previsto anche per quest’anno l’apertura della finestra annuale, fissando il termine ultimo al 3 luglio 2020 entro il quale, i soli soggetti interessati all’aggiornamento della propria posizione, potranno inoltrare la domanda.

ICOTEA_19_dentro articolo

In particolare, i soggetti interessati, dovranno inoltrare la domanda, mediante procedura on line, all’Ufficio scolastico territoriale che ha gestito la relativa domanda di aggiornamento Gae per il triennio 2019/20, 2020/21 e 2021/22, a decorrere dal 24 giugno 2020 sino al 3 luglio 2020.

I soggetti interessati all’aggiornamento

Non tutti i docenti inseriti nelle Gae sono interessati dalla procedura disciplinata dal DM 36/2020, in quanto solo coloro i quali rientrano nelle specifiche previsioni del decreto dovranno presentare la relativa domanda.

I docenti inseriti con riserva in attesa di conseguire l’abilitazione

Questa categoria di docenti, già inseriti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento, al fine di ottenere lo scioglimento della riserva, devono conseguire il titolo di abilitazione entro il predetto termine del 3 luglio, presentando la relativa domanda in cui dichiareranno il conseguimento del titolo.

Coloro i quali non dovessero conseguire per quella data l’abilitazione, manterranno l’inserimento con riserva in attesa di conseguimento del titolo abilitante.

I docenti che intendono beneficiare della riserva dei posti

Al fine di beneficiare della riserva dei posti prevista per le categorie protette di cui alla L.68/99, i soggetti in possesso dei relativi requisiti, che intendono ottenere il riconoscimento del relativo status nell’ambito delle Gae, entro il medesimo termine del 3 luglio dovranno presentare la relativa istanza, con cui dichiareranno anche di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda (ossia alla data del 3 luglio).

I docenti che hanno conseguito il titolo di sostegno

Infine, i docenti già inseriti in Gae che entro la data del 3 luglio conseguiranno il titolo di sostegno, entro la medesima data potranno presentare la domanda per essere inseriti anche negli elenchi di sostegno in quanto in possesso del relativo titolo di specializzazione.

I docenti depennati dalle Gae

Potrebbero approfittare di questa finestra annuale, anche i docenti depennati dalle Gae per non aver presentato domanda di aggiornamento nelle precedenti scadenze.

Si consiglia quindi, di presentare domanda cartacea con cui si chiede espressamente il reinserimento, salvo comunque impugnare innanzi al Giudice ammnistrativo entro il termine di 60 giorni il decreto ministeriale del 23 giugno, nella parte in cui non prevede alcuna possibilità di reinserimento dei docenti depennati.

Preparazione concorso ordinario inglese