Home Archivio storico 1998-2013 Generico Graduatorie permanenti personale Ata

Graduatorie permanenti personale Ata

CONDIVIDI
  • Credion

• Area A:

– A/1 Profilo – Collaboratore scolastico tecnico: guardarobiere
– A/2 Profilo – Collaboratore scolastico

Icotea

• Area B:

– B/1 Profilo – Assistente amministrativo
– B/2 Profilo – Assistente tecnico

– B/3 Profilo – Cuoco

– B/4 Profilo – Infermiere

I decreti sono stati pubblicati contestualmente in data 4 giugno 2003 presso i rispettivi albi della Direzione scolastica regionale, dei Csa delle province della regione e delle scuole ed istituti statali e rimarranno affissi per tutto il tempo utile per la presentazione della domanda di ammissione e cioè fino al 4 luglio 2003. Per ogni profilo sopra indicato è stato indetto un bando di concorso per titoli che indica le rispettive province della regione Sicilia in cui per il profilo stesso sono istituiti gli organici. Per i profili professionali di: guardarobiere, cuoco ed infermiere i bandi non riguardano le province di Enna e Siracusa proprio per mancanza del relativo organico per detti profili nelle due citate province.

REQUISITI PER LA NUOVA INCLUSIONE
I requisiti per il nuovo inserimento sono contemplati nell’art. 2 del D.M. n. 57/2002 (vedi nostra precedente rassegna n. 20 del 5/6/2003) utilizzando il modello B1, mentre per la domanda di aggiornamento del punteggio, per coloro che sono già inseriti nelle graduatorie permanenti di una provincia, dovrà essere utilizzato il modello B/2.

Ai fini dell’ammissione al concorso i nuovi aspiranti all’inserimento nelle graduatorie permanenti di una sola provincia, devono essere in possesso, entro il termine di presentazione della domanda, dei seguenti titoli e requisiti:

1) almeno 24 mesi di servizio, anche non continuativo, nel profilo professionale per il quale concorrono o in un profilo professionale dell’area immediatamente superiore; e
2) uno
dei seguenti requisiti riferito alla provincia richiesta per l’inclusione:

– essere in servizio non di ruolo nello stesso profilo richiesto e nella provincia in cui si presenta la domanda;

oppure

– essere inseriti per il profilo richiesto nella graduatoria provinciale (collaboratori scolastici) o negli elenchi provinciali di cui al D.M. n. 75/2001 (“dei 30 giorni”) nella stessa provincia in cui si presenta la domanda;

oppure

– essere inseriti per il profilo richiesto nelle graduatorie di istituto di 3ª fascia nella stessa provincia in cui si presenta la domanda;

3) possesso del prescritto titolo di studio secondo quanto previsto dall’art. 2 dell’O.M. n. 57/2002.

DOCUMENTAZIONE DEI TITOLI E DEI REQUISITI
Ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 i dati riportati dall’aspirante nei modelli assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazioni rese ai sensi dell’art. 46. Conseguentemente i requisiti e i titoli valutabili, il diritto alla riserva o alla preferenza, devono essere dichiarati nel modello e non necessitano di alcuna documentazione.

Tuttavia i candidati che concorrono per l’inclusione o l’aggiornamento nella graduatoria permanente possono, a corredo delle dichiarazioni sostitutive di certificazione rese nelle relative domande, produrre in allegato ai modelli B1 e B2, nel medesimo termine e con le medesime modalità previste per la presentazione della domanda di ammissione, la relativa certificazione.

Per altre modalità, requisiti, valutazione dei titoli, ecc. si confronti oltre all’O.M. n. 57/2002, anche il relativo bando completo di allegati emesso dal competente Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale e pubblicato, contestualmente, all’albo dei Csa delle relative province e delle scuole e istituti statali.

Dalla data di pubblicazione dei bandi decorrono i trenta giorni utili per la presentazione della domanda di nuova inclusione o di aggiornamento.