Home Precari Graduatorie provinciali in arrivo: come cambiano le supplenze

Graduatorie provinciali in arrivo: come cambiano le supplenze [VIDEO]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ai nastri di partenza le nuove graduatorie provinciali per le supplenze e le nuove graduatorie di istituto.

E’ in arrivo una vera e propria rivoluzione nel sistema di reclutamento, anche per il conferimento degli incarichi a tempo determinato.

Dopo l’incontro tra Ministero ed Organizzazioni sindacali, sono emersi maggiori particolari su quelle che saranno le nuove graduatorie provinciali e sulle principali novità per le graduatorie di istituto.

ICOTEA_19_dentro articolo

Sulla scorta delle notizie trapelate da Viale Trastevere e della bozza di decreto, rivista e corretta dopo l’incontro con le OO.SS., andiamo ad esaminare, con riserva di verificare eventuali modifiche dell’ultim’ora, le principali caratteristiche delle nuove graduatorie.

Le GPS: graduatorie provinciali per le supplenze

Verranno costituite per il biennio 2020/2021 e 2021/2022, le graduatorie provinciali per le supplenze e le graduatorie di istituto su posto comune e di sostegno, utili per l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato del personale docente nelle istituzioni scolastiche statali, su posto comune e di sostegno.

Annualmente, dopo le operazioni di immissione in ruolo, si provvederà con la stipula di contratti a tempo determinato e, specificamente:

  1. a) supplenze annuali;
  2. b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche;
  3. c) supplenze temporanee.

Per il conferimento delle supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche, saranno utilizzate in via prioritaria le graduatorie ad esaurimento e, in caso di loro esaurimento o incapienza, in subordine, si utilizzeranno le GPS.

In caso di esaurimento o incapienza delle GPS, saranno utilizzate le graduatorie di istituto

Per le supplenze temporanee si utilizzeranno le graduatorie di istituto.

L’individuazione del destinatario della supplenza è operata dal dirigente dell’amministrazione scolastica territorialmente competente nel caso di utilizzazione delle GAE e delle GPS e dal dirigente scolastico nel caso di utilizzazione delle graduatorie di istituto

Le nuove Graduatorie provinciali in ciascuna provincia

In ciascuna provincia verranno costituite le GPS finalizzate come detto, in subordine allo scorrimento delle GAE, al conferimento degli incarichi annuali e fino al termine delle attività didattiche.

I docenti già inseriti nelle GAE potranno chiedere l’inserimento nelle GPS di prima e seconda fascia, in una provincia anche diversa dalla quella in cui sono inseriti in GAE o da quella in cui risultano inseriti nella prima fascia graduatorie di istituto il triennio 2019-2022.

Le GPS di scuola dell’infanzia e primaria

Per la scuola dell’infanzia e primaria le GPS saranno suddivise in due fasce:

la prima costituita dai docenti in possesso dello specifico titolo di abilitazione;

la seconda fascia è costituita dagli studenti che, nell’anno accademico 2019/2020, risultato iscritti al terzo, quarto o al quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria, avendo acquisito, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione dell’istanza.

Le GPS di scuola secondaria

Le GPS per la scuola secondaria di primo e secondo grado, distinte per classi di concorso, saranno suddivise in due fasce:

la prima costituita dai docenti abilitati;

la seconda costituita dai docenti in possesso di uno dei seguenti requisiti:

1) per le classi di concorso di cui alla tabella A dell’Ordinamento classi di concorso, è richiesto il possesso del titolo di studio previsto per l’accesso alla specifica classe di concorso, congiunto alternativamente

  1. a) al possesso dei 24 CFU

oppure, in alternativa

  1. b) al possesso di abilitazione specifica su altra classe di concorso o altro grado

oppure, in alternativa

  1. c) precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso.

2) per le classi di concorso di cui alla tabella B dell’Ordinamento classi di concorso (posti di ITP), è richiesto il possesso del titolo di studio previsto per l’accesso alla specifica classe di concorso, congiunto alternativamente

  1. a) al possesso dei 24 CFU

oppure, in alternativa

  1. b) al possesso di abilitazione specifica su altra classe di concorso o altro grado

oppure, in alternativa

  1. c) al precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la specifica classe di concorso.

Le Graduatorie provinciali per i posti di sostegno

Le GPS relative ai posti di sostegno, distinte per i relativi gradi di istruzione, saranno suddivise in due fasce:

a) la prima è costituita dai docenti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno;

b) la seconda è costituita dai docenti, privi del titolo di specializzazione, che entro l’anno scolastico 2019/2020 abbiano maturato tre anni di servizio su posto di sostegno nel relativo grado e che siano in possesso: per la scuola dell’infanzia e primaria, del relativo titolo di abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia; per la scuola secondaria, dell’abilitazione o del titolo di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado.

Le domande di inserimento

Gli aspiranti presenteranno la domanda di inserimento, a pena di esclusione, in un’unica provincia, per una o più delle GPS per le quali abbiano i requisiti previsti, mediante la procedura on line che verrà appositamente attivata dal Ministero.

Gli uffici scolastici provinciali, acquisite le domande al sistema, procederanno alla valutazione dei titoli dichiarati in domanda, anche attraverso l’aiuto delle scuole che verranno appositamente delegate per lo svolgimento dell’attività di valutazione.

Le Graduatorie di istituto

I docenti che aspirano al conferimento di supplenze temporanee, potranno presentare domanda per l’inserimento nelle graduatorie di istituto, contestualmente alla domanda di inclusione nelle GPS, indicando sino a 20 istituzioni scolastiche nella medesima provincia scelta per l’inserimento nella GPS.

Le graduatorie di istituto resteranno articolate in tre fasce:

  1. a) la prima fascia resta costituita con i soggetti inclusi anche nelle Gae;
  2. b) la seconda fascia sarà costituita dai docenti inclusi nelle GPS di prima fascia che presenteranno il modello di scelta delle sedi per la II fascia delle graduatorie di istituto contestualmente alla domanda di inserimento nelle GPS;
  3. c) la terza fascia sarà costituita dai docenti inclusi nelle GPS di seconda fascia che presenteranno il modello di scelta delle sedi per la III fascia delle graduatorie di istituto contestualmente alla domanda di inserimento nelle GPS.

Per gli aspiranti all’inclusione nelle graduatorie di istituto di seconda e terza fascia, i punteggi, le posizioni e le eventuali precedenze saranno determinati sulla base dei dati presentati attraverso le procedure informatizzate per l’inclusione nelle GPS.

 

Preparazione concorso ordinario inglese