Home Graduatorie Graduatorie scuola, che differenza c’è tra Gae e Gps?

Graduatorie scuola, che differenza c’è tra Gae e Gps?

CONDIVIDI

Che differenza c’è tra le Gae e le Gps? Come abbiamo spiegato in un articolo precedente nelle Gae (graduatorie a esaurimento) sono iscritti i docenti in possesso di abilitazione all’insegnamento. Sono strutturate su base provinciale, sono aggiornate con cadenza triennale in relazione alla posizioni degli iscritti ma, per la legge 296 del 27 dicembre 2006, sono chiuse all’inserimento di nuovi aspiranti

A differenza delle Gae, le Gps (graduatorie provinciali supplenze) sono aperte, cioè dal momento in cui uscirà la nuova ordinanza, attesa a breve (si dovrebbe partire con gli inserimenti da metà aprile), alle Gps potranno accedere anche i neolaureati.

Icotea

Tuttavia va segnalato che chi era presente in passato nelle Gae ed è stato depennato, ha diritto al reinserimento perché varie sentenze lo hanno disposto. Dunque costoro potranno approfittare della riapertura delle Gae attualmente in corso (i termini per la presentazione della domanda si chiuderanno il 4 aprile).

Le graduatorie provinciali supplenze – Gps

Le graduatorie provinciali supplenze sono nate nell’estate del 2020 con l’allora ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, nell’ottica di informatizzare le procedure di assegnazione delle supplenze annuali e di quelle fino al termine delle attività didattiche.

Gli Uffici territoriali attingeranno dalle Graduatorie Provinciali Supplenze (GPS) solo dopo aver esaurito tutte le disponibilità presenti nelle Graduatorie ad Esaurimento (GAE) per la relativa classe di concorso. Ogni docente potrà iscriversi alle GPS per una sola provincia, ma per più classi di concorso. 

Va precisato che, sebbene le Gps siano nate, come dice il nome stesso, ai fini dell’assegnazione delle supplenze, a partire dal Dl Sostegni, si è attinto alle Gps di prima fascia anche per le immissioni in ruolo e dunque l’inserimento in Gps è di grande rilevanza per i docenti.

Le fasce delle Gps – posto comune

  • La prima fascia: fanno parte della prima fascia i docenti abilitati all’insegnamento per le classi di concorso scelte e, per la parte del sostegno, provvisti di specializzazione.
  • La seconda fascia:
    • per la scuola dell’infanzia e primaria la seconda fascia accoglierà gli studenti iscritti al terzo, quarto o quinto anno di Scienze della Formazione primaria, già, dunque, in possesso delle competenze derivanti dallo svolgimento del tirocinio;
    • per la scuola secondaria potranno iscriversi gli aspiranti in possesso dei titoli relativi alle classi di concorso scelte, con l’abilitazione su una classe di concorso o un grado di istruzione diverso o un precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per la classe di concorso scelta. 

Le fasce Gps – posto di sostegno

  • La prima fascia: è costituita dai docenti che abbiano la specializzazione per il grado di istruzione scelto.
  • La seconda fascia: include tutti coloro che abbiano maturato tre anni di insegnamento sul sostegno e che siano in possesso dell’abilitazione o del titolo relativo al grado di istruzione o alla classe di concorso scelti.

Le graduatorie a esaurimento – Gae

Con la riapertura delle procedure, il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo o con riserva, nelle fasce I, II, III e aggiuntiva delle graduatorie ad esaurimento costituite in ogni provincia, può chiedere:

  • la permanenza e/o l’aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria;
  • il reinserimento in graduatoria, con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione per non aver presentato domanda di permanenza e/o aggiornamento nei bienni/trienni precedenti;
  • la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa;
  • il trasferimento da una provincia ad un’altra nella quale verrà collocato, per ciascuna delle graduatorie di inclusione, anche con riserva, nella corrispondente fascia di appartenenza con il punteggio spettante, eventualmente aggiornato a seguito di contestuale richiesta.

Come presentare domanda

La domanda dovrà essere inviata – esclusivamente – con modalità telematica tramite Istanze online dal 21 marzo 2022 al 4 aprile 2022.

Per la presentazione della domanda sono previste due fasi, la prima propedeutica alla seconda:

  1. registrazione tramite SPID al portale del Ministero dell’Istruzione e registrazione al servizio Istanze on line per la compilazione dell’istanza – solo per il personale che non è già registrato
  2. inserimento della domanda via web, nella sezione dedicata, “Istanze on line – Accesso al servizio”.

Le tre fasce delle Gae

  • nella prima fascia sono inseriti i docenti che all’atto della costituzione delle graduatorie risultavano iscritti nelle graduatorie per soli titoli (cosiddetto doppio canale);
  • nella seconda fascia sono inseriti i docenti che all’atto della costituzione delle graduatorie, oltre al requisito dell’abilitazione, avevano maturato 360 giorni di insegnamento;
  • nella terza fascia sono iscritti coloro che nel corso degli anni hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento.