Home Ordinamento scolastico I dirigenti scolastici torneranno in cattedra dopo qualche anno

I dirigenti scolastici torneranno in cattedra dopo qualche anno

CONDIVIDI

Nel corso dell’intervista rilasciata al canale TV di Repubblica, il ministro Giannini ha fatto una affermazione di notevole interesse relativa ai dirigenti scolastici: “I dirigenti scolastici saranno come i rettori universitari: è previsto che dopo un certo numero di anni tornino ad insegnare”.
Essendo stata pronunciata dal massimo responsabile del sistema scolastico italiano, l’affermazione va certamente presa sul serio e quindi esaminata con attenzione.
Intanto, cosa significa che i dirigenti scolastici saranno come i rettori?
Che diventeranno elettivi?  Se così fosse sarebbe musica per le orecchie di quanti, non da oggi, sostengono la proposta del “preside elettivo”.  
Ciò che non è affatto chiaro è il passaggio successivo (“è previsto che…”).
Se il “previsto” significa che questa ipotesi è contenuta nel disegno di legge all’esame del Parlamento, ci permettiamo di nutrire qualche dubbio, perchè nessun punto del provvedimento fa pensare ad una simile eventualità.
Se invece significa che il Governo ha in mente questa “previsione”, il discorso cambia: ma se davvero il Governo ha questa idea, perchè non l’ha inserita nel testo del ddl?  O forse al ministro Giannini risulta che sia già pronto un emendamento in tale direzione?
Va detto che l’idea in sè è interessante (per esempio, in diversi sistemi scolastici europei i “capi di istituto” dedicano una quota del loro orario di lavoro anche ad insegnare) e varrebbe certamente la pena di prenderla in esame. 
Ma, se Giannini ha in mente questo percorso, è bene che faccia esaminare con attenzione il problema dall’ufficio legislativo del Ministero perchè, per introdurre la novità, le norme da cambiare sarebbero davvero tante. C’è da chiedersi quindi se il Ministro pensa ad una novità da far entrare in vigore nell’arco di un paio di anni o di un decennio.

 

IL TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE N. 2994

Icotea

 

TUTTO SULLA RIFORMA DELLA SCUOLA