Home Archivio storico 1998-2013 Generico I Sindacati al Ministro: richiesta urgente di incontro per le graduatorie

I Sindacati al Ministro: richiesta urgente di incontro per le graduatorie

CONDIVIDI
  • GUERINI


I sindacati confederali della scuola Cgil, Cisl, Uil, hanno chiesto al ministro Moratti un incontro urgente, per dirimere la questione derivante dall’applicazione del decreto legge n. 97/2004, convertito con modifiche dalla legge n. 143/2004 e dalle norme che intervengono con effetti retroattivi sulle graduatorie dei precari.

Di seguito, il testo della richiesta dei Sindacati trasmessa l’11 giugno 2004:

"All’On.le Ministro Istruzione Università e Ricerca
Letizia Moratti

Icotea

Le scriventi Organizzazioni sindacali chiedono un urgente incontro per affrontare i problemi derivanti dall’applicazione del decreto-legge n. 97/2004, convertito con modifiche dalla legge n. 143/2004, in quanto le nuove norme, intervenendo con effetti retroattivi su graduatorie consolidate, e stravolgendo la filosofia che era sottesa alla loro costituzione, rischiano di creare un ampio contenzioso da parte di coloro che si vedranno gravemente danneggiati, con pesanti ripercussioni sul corretto andamento delle stesse procedure di assunzione.
Rimaniamo in attesa di un’urgente convocazione per l’avvio di un confronto finalizzato ad individuare le soluzioni indispensabili per ridare a tutti coloro che si trovano inseriti nella terza fascia delle graduatorie permanenti certezza del diritto e rispetto delle loro ormai annose aspettative.
"

La Gilda degli Insegnanti di Foggia, in rappresentanza e su mandato della Direzione Nazionale, intanto, sta organizzando un ricorso collettivo per tutelare i legittimi diritti dei precari, contro:
– il raddoppio del punteggio per il servizio prestato sulle scuole di montagna
– gli aspetti di illegittimità relativi al riconoscimento del servizio aspecifico
– il principio della retroattività delle norme.
L’intento è di evitare gli assurdi sconvolgimenti delle posizioni nelle graduatorie permanenti determinati dalla Legge di conversione del Decreto 97/2004 e per tutelare i diritti acquisiti dei docenti inseriti in graduatoria.
I precari interessati al ricorso potranno contattare la Gilda non oltre il 25 Giugno.