Home Attualità Il maltempo non frena il sindaco, troppa Dad, le scuole restano aperte

Il maltempo non frena il sindaco, troppa Dad, le scuole restano aperte

CONDIVIDI
  • Credion

La scuola in presenza era il grande obiettivo del governo e del ministro dell’istruzione per il nuovo anno scolastico. Per questo si sono adottati provvedimenti che permettessero alle scuole di poter svolgere lezioni in presenza. Ma a volte si rischia di andare anche oltre. È il caso del comune campano di San Giorgio a Cremano dove si è verificata una vicenda abbastanza particolare. Protagonista il sindaco Giorgio Zinno che, nonostante un violentissimo temporale scatenato sulla Regione, ha deciso di mantenere le scuole aperte.

Il primo cittadino del comune nel napoletano ha resistito alle pressioni arrivate all’alba affinchè venissero chiusi gli istituti a causa del maltempo. Ma il sindaco ha tirato dritto motivando la scelta con il lungo periodo in cui sono stati chiusi gli istituti e la conseguente Dad che i ragazzi hanno fatto. “Quasi due anni di chiusura in presenza e di Dad non hanno insegnato il valore della scuola?” si chiede il primo cittadino sulla propria pagina Facebook, sottolineando che non era presente nessuna allerta meteo.

Icotea

“Cari ragazzi vi esorto in futuro quando la mattina sentite la pioggia o tuoni – recita il post del sindaco Zinno – ad evitare di scrivermi per chiedere che io chiuda le scuole. La chiusura di una scuola da parte di un Sindaco è un provvedimento grave e limite che va preso solo in determinate condizioni, non per la pioggia o per un temporale. Potrei dirvi che io come i vostri genitori e le generazioni precedenti siamo andati sotto la pioggia per anni a scuola senza mai chiedere a nessuno, se non ai nostri genitori, se potevamo non andare o meno a scuola. E solitamente la giusta risposta era quella di andare a scuola”.

Inutile aggiungere che questa uscita ha scatenato tantissime reazioni social sia a favore che contro il primo cittadino.