Home I lettori ci scrivono Il ministro Bianchi non faccia gli stessi errori di Azzolina

Il ministro Bianchi non faccia gli stessi errori di Azzolina

CONDIVIDI
  • Credion

Ci si meraviglia che gli studenti abbiano ottenuto scarsi risultati nelle prove INVALSI. Era prevedibile che la DAD non può sostituire la didattica in presenza, specie se fatta in maniera frontale. Ed era prevedibile che i risultati peggiori si avessero a Sud e nelle periferie. Ma si dimentica che senza la DAD, in presenza di contagi estesi, non si poteva far lezione.

Certe volte il meglio è nemico del bene. O si salvaguardava la salute o si limitava l’istruzione. Azzolina è stata un’ottima ministra dell’Istruzione, ma ha commesso 2 errori: i banchi a rotelle con la speranza di ridurre le distanze; l’insistenza quasi spasmodica a voler fare aprire le scuole.

Icotea

Il ministro Bianchi cerchi di non fare gli stessi errori: in mancanza di rimedi praticabili e concreti, non si ricorra a scorciatoie linguistiche pur di far venire gli alunni in presenza. I genitori degli alunni non lo perdonerebbero se si contagiano.

Eugenio Tipaldi