Home Generale Il panino si mangia solo sul banco

Il panino si mangia solo sul banco

CONDIVIDI
webaccademia 2020

«Il tribunale ha consacrato l’esistenza del diritto soggettivo degli studenti di consumare a scuola un pranzo casalingo. Spiace che non sia stata colta l’evidente discriminazione di questa bambina, esclusa dall’unico ambiente igienicamente adeguato al consumo di un pasto a scuola, il refettorio».

A parlare, come riporta il Secolo XX, è l’avvocato di una famiglia che si era rivolta al tribunale per l’evidente discriminazione e il tribunale di Genova ha detto “sì” al panino a scuola, anche se la bambina deve mangiarlo in classe, e non in mensa.  

 

ICOTEA_19_dentro articolo

{loadposition carta-docente}

 

Il ricorso infatti è andato a buon fine solo a metà, perché ha rimandato al Tar il giudizio sulla modalità di consumo del pasto. Così la bambina continuerà a consumare il pranzo sul banco a tempo di record in classe, dopo avere guardato i compagni mangiare in mensa. Il suo cibo entra a scuola, insomma, ma non in mensa.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese