Home Archivio storico 1998-2013 Generico Il personale Ata e l’una tantum non corrisposta

Il personale Ata e l’una tantum non corrisposta

CONDIVIDI
webaccademia 2020
In una nota del 3 maggio 2001, la Cisl-Scuola ha chiesto chiarimenti al Miur inviando una nota ai capo dipartimento Govanni Bioni e Luciano Chiappetta, ripettivamente del Dipartimento per la Programmazione e dell’Istruzione: “In data 15 dicembre 2010 – sottolinea la missiva – è stato sottoscritto, in via definitiva, il Ccni per l’erogazione di un importo una tantum al personale Ata in servizio nell’anno scolastico 2008/2009”.
“A seguito di detta sottoscrizione – spiega il sindacato – il Miur procedeva ad una rilevazione, nel periodo
intercorrente dal 1° all’8 febbraio 2011, del personale avente titolo al pagamento di € 180,08. A conclusione della rilevazione, l’una tantum doveva essere corrisposta mediante i ruoli di spesa fissa. Considerato che a tutt’oggi il personale non ha ancora ricevuto la somma spettante, si chiede di conoscere i tempi di erogazione del beneficio e quali siano stati i motivi che hanno impedito fino ad ora la liquidazione delle risorse contrattuali”.
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese