Home Alunni Il preside però smentisce: nessuno studente è stato sospeso

Il preside però smentisce: nessuno studente è stato sospeso

CONDIVIDI
  • Credion

Ma quale “rappresaglia, ma abbiano semplicemente seguito la procedura prescritta dalla legge. E peraltro nessuno degli studenti è stato sospeso”. Così ha risposto all’Ansa Marco Salardi, dirigente scolastico dell’istituto tecnico Santoni di Pisa, replicando alle affermazioni del coordinatore di Sel, Nicola Fratoianni, secondo il quale 25 studenti della scuola erano stati sospesi per non avere risposto ai test Invalsi e che ha portato anche alla presentazione di una interrogazione parlamentare.

“Il consiglio di classe si è riunito soltanto oggi (21 maggio n.d.r.) e non ha sanzionato la mancata partecipazione ai test degli studenti ma la vandalizzazione del modulo (era stato cancellato il numero di matricola) con un’ammonizione scritta del preside e due ore di lezione sui diritti e doveri degli studenti”, ha concluso Salardi.

Icotea

  

{loadposition eb-valutare}

 

La smentita del dirigente scolastico è arrivata dopo che le notizie di cronaca locale davano per certa una “dura risposta da parte della dirigenza scolastica, che ha provveduto a punire con la sospensione tutti gli studenti che hanno aderito” al boicottaggio dei test Invalsi dello scorso 12 maggio.

 In serata, arriva anche la contro-replica del coordinatore nazionale di Sinistra Ecologia Liberta’, Nicola Fratoianni: “Il punto non cambia, dopo le precisazioni del preside dell’istituto Santoni di Pisa. La questione non sta nell’entità della “punizione” ma nel fatto che si immagini di reagire in termini disciplinari di fronte ad una protesta del tutto pacifica e pienamente legittima. Cancellare il numero di matricola non può essere spacciato per vandalizzazione”, ha concluso Fratoianni.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola