Home Reclutamento Immissioni in ruolo con la chiamata veloce: come presentare la domanda

Immissioni in ruolo con la chiamata veloce: come presentare la domanda

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Le istanze di partecipazione alla procedura di assunzione a tempo indeterminato per chiamata, nota anche come “call veloce” potranno essere presentate, tramite il portale “Istanze on line” presente sul sito del MI  fino alle ore 23.59 del 2 settembre 2020.

Destinatari chiamata veloce

L’applicazione è destinata a tutti i candidati ancora presenti nelle graduatorie dei concorsi (concorso 2016, concorsi straordinari 2018, graduatorie di merito del personale educativo) e agli aspiranti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento, ai fini della copertura di tutti i posti comuni e di sostegno dell’organico di diritto rimasti vacanti e disponibili all’esito delle ordinarie operazioni di immissione 

Presentazione della domanda e prerequisiti necessari

Per accedere alle funzioni l’interessato deve dotarsi di un PC con connessione ad Internet, l’applicativo  Acrobat Reader, un indirizzo di posta elettronica istituzionale (@poste.istruzione.it) o altro indirizzo e le credenziali di accesso: (username, password e codice personale) ottenute con la procedura di Registrazione

ICOTEA_19_dentro articolo

Procedimento di presentazione 

Innanzitto il docente deve accedere alla pagina principale delle “Istanze online”, la home con le proprie credenziali, cliccare sulla funzione  ”vai alla compilazione”  e successivamente cliccare su   “inserisci” e procedere alla compilazione. 

A questo punto il sistema effettua la verifica che il docente non sia tra quelli che gli uffici regionale hanno individuato come:

  • rinunciatario  alla nomina;
  • docente  già in ruolo
  • docente /aspirante con riserva senza diritto alla nomina in ruolo

Quindi, il docente deve selezionare la regione per la quale intende esprimere la preferenza e le relative province 

Se nella provincia indicata non ci sono posti il sistema presenterà un messaggio con il quale avverte che non è possibile esprimere preferenze nella provincia perché non sono disponibili posti per le graduatorie di inclusione dell’aspirante 

Si consiglia, prima di accedere all’istanza, di consultare l’elenco dei posti disponibili per regione/provincia/graduatoria.

Scelta della regione e delle province 

Il sistema permette di scegliere la regione fra tutte quelle che hanno posti disponibili, ma l’aspirante potrà selezionare   solo province diverse da quelle su cui risulta incluso in GaE o in prima fascia GPS o una regione diversa da quella in cui è utilmente collocato nella GMR, e in caso di docente incluso nelle GMR per più concorsi di regioni diverse, dovrà comunque selezionare una sola regione

Successivamente potrà inserire, se necessario o dove richiesto, l’elenco dei documenti da consegnare contestualmente alla domanda.

Infine, potrà inoltrare la domanda (utilizzando la funzione “Inoltra”). L’inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento .pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sulla home page, contenente il modulo domanda compilato.

Si badi che l’intero processo di compilazione della domanda da parte del candidato viene tracciato tramite il salvataggio di ciascuna sezione ma deve essere finalizzato dal candidato stesso con l’inoltro della domanda. La procedura di presentazione della domanda è  di fatto, completata correttamente solo se la domanda viene “inoltrata”. Le domande inerite nel sistema ma non inoltrate non verranno considerate valide.

Per verificare il corretto completamento dell’operazione, dopo l’inoltro della domanda, si consiglia di effettuare le seguenti operazioni: 

1. Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato pdf. 

2. Verificare che accedendo in visualizzazione sull’istanza, la stessa si trovi nello stato “inoltrata”. 

3. Accedere alla sezione “Archivio” presente sulla Home Page personale di Istanze online e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni.

Dopo l’inoltro della domanda, i dati presenti nel PDF potranno essere modificati solo previo annullamento dell’inoltro. Il candidato dovrà quindi procedere all’annullamento tramite apposita funzionalità, modificare i dati e provvedere ad un nuovo inoltro. A tal fine sarà  obbligatorio inserire il codice personale assegnato in fase di abilitazione al servizio Istanze On-line.

Si ricorda che l’istanza è destinata a: 

  • aspiranti presenti a pieno titolo o con riserva nelle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo; 
  • aspiranti ancora presenti a pieno titolo o con riserva nelle graduatorie di merito e negli elenchi aggiuntivi regionali dei concorsi per titoli ed esami di cui ai D.D.G. 105, 106 e 107 del 23 febbraio 2016, per il reclutamento del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria, secondaria di I e II grado nonché per i posti di sostegno; 
  • aspiranti ancora presenti a pieno titolo o con riserva nelle graduatorie di merito regionali relative alla procedura concorsuale di cui al D.D.G. 85/2018, per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente nella scuola secondaria di I e II grado su posto comune e di sostegno; 
  • aspiranti ancora presenti a pieno titolo o con riserva nelle graduatorie di merito regionali relative alla procedura concorsuale di cui al decreto Dipartimentale 1546/2018, per il reclutamento a tempo indeterminato di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno.
  • aspiranti  ancora presenti nelle GM del personale educativo In accesso all’istanza il sistema effettua la verifica che il candidato/aspirante non sia tra quelli che gli uffici regionale hanno individuato come: – candidati/aspiranti che hanno rinunciato alla nomina; – candidati/aspiranti che sono stati immessi in ruolo – candidati/aspiranti con riserva senza diritto alla nomina in ruolo

Preparazione concorso ordinario inglese