Home Attualità Immissioni in ruolo sostegno Sicilia: usare criteri trasparenti, trasformare organico di fatto...

Immissioni in ruolo sostegno Sicilia: usare criteri trasparenti, trasformare organico di fatto in organico di diritto!

CONDIVIDI
  • GUERINI

L’Unione Sindacale di Base chiede all’Usr Sicilia e agli uffici scolastici provinciali che la ripartizione dei posti, per ordine di scuola e all’interno delle quattro aree della scuola secondaria di secondo grado, relativa alle immissioni in ruolo aggiuntive sul sostegno, segua criteri di trasparenza e correttezza, rispettando la volontà del legislatore che mira ad ampliare l’organico di diritto del sostegno attraverso la trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto.
Rifiutiamo con sdegno il mercanteggiamento in corso da parte dei sindacati concertativi che al tavolo tecnico sulla ripartizione dei posti cercono di portare avanti interessi di bottega (maggiori immissioni in ruolo negli ordini di scuola in cui hanno più iscritti) o fantasiosi criteri di ripartizione, che non tengono in alcun conto lo spirito della norma e le indicazioni contenute nella circolare di accompagnamento (trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto).
Chiediamo che l’ufficio scolastico regionale espliciti pubblicamente i criteri adottati per la ripartizione, nell’auspicio che ci sia il massimo di allargamento di organico di diritto negli ordini scuola in cui ogni anno è presente la maggiore consistenza di organico di fatto, al fine di garantire continuità all’insegnamento del sostegno lì dove si utilizza un numero esorbitante di supplenze annuali.