Home Alunni In Campania trasporti gratuiti per gli studenti

In Campania trasporti gratuiti per gli studenti

CONDIVIDI

Dal 20 luglio 2016 gli studenti campani potranno richiedere gli abbonamenti gratuiti per il percorso casa-scuola. Lo fa sapere la Regione Campania, che ha stanziato un tesoretto di 15,6 milioni.

“Manteniamo gli impegni assunti – ha dichiarato il governatore, Vincenzo De Luca – L’avevamo anticipato stanziando in bilancio i fondi necessari e ora sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti gratuiti per la quasi totalità degli studenti campani”.

Icotea

Nella nota della regione sono presenti tutti i requisiti per partecipare; infatti, potranno presentare domanda gli studenti che siano in possesso: della residenza in Campania; un’età compresa tra gli 11 e i 26 anni compiuti; l’iscrizione a scuola secondaria di primo e secondo grado (medie e superiori) o università; la distanza casa-scuola superiore a 1,0 km e il possesso della certificazione Isee non superiore a 35mila euro.

Secondo i dati della regione, ad usufruire del servizio gratuito potrebbero essere circa il 95% degli studenti, quindi la maggior parte della popolazione scolastica, considerato anche che il reddito Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) indicato corrisponde mediamente ad un reddito lordo familiare di circa 100mila euro.

Per quanto riguarda il rilascio dell’abbonamento, gli idonei potranno registrarsi sul sito del Consorzio UnicoCampania (www.unicocampania.it) nella sezione dedicata, dove sarà possibile compilare e stampare il modulo di richiesta.

Al momento del rilascio dell’abbonamento è previsto il pagamento di 50 euro, di cui 10 euro come contributo annuale per le spese di gestione pratica e di emissione della smart card personalizzata e 40 euro a titolo di deposito cauzionale che sarà restituito all’utente alla scadenza dell’abbonamento.

Ancora, la nota della regione Campania specifica che gli abbonamenti “potranno essere aziendali o integrati – a seconda che lo studente utilizzi i mezzi di una sola Azienda per raggiungere l’istituto scolastico, o i mezzi di più Aziende – e avranno validità solo nei giorni feriali fino al 31 luglio 2017”.
Inoltre, chi è già in possesso di un abbonamento annuale in scadenza nel 2016 e vuole rinnovarlo per gli stessi comuni di origine-destinazione e categoria (integrato/aziendale), potranno presentare la domanda come da calendario riportato sul sito e ritireranno l’abbonamento alla scadenza del titolo già in loro possesso. In ogni caso, specifica la regione, il possesso di un abbonamento annuale in corso di validità non dà diritto ad alcun rimborso.

Ci sono altre indicazioni previste dal Regolamento: gli abbonamenti gratuiti per gli studenti, oltre alle Aziende di TPL su ferro e su gomma, riguarderanno anche tutte le aziende di cabotaggio marittimo, a fronte dell’elevato numero di studenti isolani pendolari con la terraferma.

La nota specifica che le agevolazioni non sono previste per i non residenti in Campania, per gli studenti di scuola primaria (elementari), gli studenti iscritti a facoltà universitarie telematiche e gli studenti che frequentano corsi di formazione professionale.
Per questi studenti restano in vigore le tariffe di abbonamento annuale studenti (fino a 26 anni di età) e abbonamento annuale studenti agevolato (fino a 26 anni di età con Isee non superiore ai 12.500 euro).

Il progetto promosso dalla regione Campania, è molto interessante e riscueterà senz’altro grande successo. sarebbe auspicabile che anche le altre regioni, almeno nelle grandi città, si facessero promotori di iniziative simili per agevolare gli spostamenti degli studenti.