Home Archivio storico 1998-2013 Personale Incontro al Miur sugli organici

Incontro al Miur sugli organici

CONDIVIDI
  • Credion

Ancora una volta, dice il sindacato, il contenuto del confronto ha riguardato esclusivamente il testo della circolare e le tabelle sulle classi di concorso atipiche, mentre non è stato ancora presentato il riparto dei posti tra le diverse regioni che dovrebbe essere oggetto del prossimo incontro calendarizzato per mercoledì 20 marzo.
Sulle classi di concorso atipiche la linea dell’amministrazione è rigidamente quella di non apportare modifiche, pertanto l’esame delle richieste che sono state avanzate da parte delle nostre strutture e che abbiamo nuovamente sostenuto non ha al momento prodotto effetti.
Per quanto riguarda il testo della circolare sugli organici le uniche novità riguardano:
– la possibilità per i direttori regionali di anticipare quote di organico di fatto nell’organico di diritto, abbiamo richiesto che sia precisato che tale incremento non sia inferiore a quello autorizzato lo scorso anno
– una precisazione sui CPIA che rinvia l’attivazione degli stessi all’a.s. 2014/15 in quanto nonostante la pubblicazione del nuovo regolamento, i piani deliberati dalle regioni non hanno potuto prevederne la costituzione;
– per la scuola secondaria di secondo grado sugli insegnamenti atipici, in assenza di docenti titolari da tutelare ovvero di esubero a livello provinciale, la scelta della classe di concorso è rimessa al dirigente scolastico sulla base del parere del collegio dei docenti che si esprime attraverso apposita delibera.
Sono attualmente ancora in discussione le proposte sostenute dalle OO.SS. relativamente ad un richiamo esplicito all’attribuzione di due docenti per classe nel tempo pieno della primaria volto ad arginare diffusi comportamenti di taglio dell’organico su questa tipologia di posti nonché una precisazione per quanto riguarda la costituzione delle classi prime dei corsi serali che deve tenere conto della serie storica delle iscrizioni.
Risulta confermato il rinvio dell’attuazione del Regolamento di riordino dell’istruzione degli adulti all’anno scolastico 2014-2015, con il mantenimento dell’organico definito nel 2011-2012.
Restano da risolvere, come ripete anche UilScuola, due questioni: la garanzia di due insegnanti nelle nuove classi di tempo pieno della scuola primaria ed una regolamentazione del numero massimo di alunni nei corsi di strumento musicale. Tali questioni vanno risolte o nella circolare in discussione ovvero, secondo la uil anche attraverso l’emanazione di un’apposita nota ministeriale, che eviti il determinarsi di situazioni didatticamente ingestibili.
Il prossimo incontro e’ fissato per il 20 alle ore 10, con a seguire un’informativa sugli inidonei.
A margine della riunione il Miur ha comunicato di essere in grado di trasmettere i dati sui pensionamenti per l’a.s. 2013-2014 e quelli sulle iscrizioni degli alunni a breve scadenza.