Home Archivio storico 1998-2013 Generico Informatica: patente europea ed Olimpiadi

Informatica: patente europea ed Olimpiadi

CONDIVIDI
  • GUERINI

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha firmato, circa due mesi fa, un protocollo d’intesa con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, attraverso il quale si intende anche diffondere e promuovere il riconoscimento delle competenze informatiche certificate dalle istituzioni scolastiche secondo lo standard internazionale ECDL relativo alla Patente informatica europea.
Il rilascio della Patente europea del computer, con la relativa analisi delle domande presentate dagli istituti scolastici che si sono candidati a svolgere il ruolo di test center "capofila" e la definizione della loro organizzazione e dei loro compiti sul territorio, rappresenta, peraltro, una delle iniziative attivate con un’altra intesa, quella sottoscritta con l’Associazione italiana per l’informatica (Aica). Un protocollo d’intesa attraverso cui è stato anche formalizzato l’impegno italiano a partecipare alle prossime Olimpiadi scolastiche internazionali di Informatica, che si svolgeranno a Pechino nel settembre 2001.

A tal proposito, nel mese di luglio sarà organizzata dall’Itc "Tosi" di Busto Arsizio (VA) un’attività settimanale (che si terrà presso la Libera Università di Castellanza e verrà gestita in collaborazione con le Università di Bologna, Catania, Milano, Napoli, Roma) di "allenamenti" per cinquanta studenti delle scuole superiori che, superate le fasi scolastiche eliminatorie, si confronteranno per arrivare ad un gruppo ristretto di quattro alunni che potranno prendere parte alle Olimpiadi di Informatica che si terranno in Cina.