Home I lettori ci scrivono Io, docente precaria a 58 anni esclusa dalle Gps

Io, docente precaria a 58 anni esclusa dalle Gps

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sono una precaria di 58 anni, che non sa come far sentire la sua voce. 
Sono entrata a lavorare nella scuola a 50 anni, dopo che l’agenzia fotogiornalistica, in cui lavoravo da 16 anni a Milano, ha chiuso nel 2009.

Negli ultimi 6 anni ho lavorato sempre come supplente annuale e in particolare ho svolto 4 anni di insegnamento sul sostegno.

Con le nuove direttive ministeriali sono stati inseriti nelle Graduatorie provinciali per il sostegno solo docenti con tre anni di esperienza nello stesso grado, per cui io, che ho lavorato 4 anni ma in due gradi diversi, (2 anni nella scuola superiore di secondo grado e due in quella di primo grado) sono stata esclusa. Dietro questa logica c’era la voglia di garantire insegnanti di sostegno con esperienza per i ragazzi disabili. 

ICOTEA_19_dentro articolo

Purtroppo però, nel momento in cui vengono esaurite le graduatorie provinciali per il sostegno, è previsto che si debba accedere alle graduatorie incrociate con cui si vanno a pescare persone col punteggio più alto dalle Gps posto comune ( materia), anche con unica esperienza di insegnamento sulla materia. 

Pertanto i miei 4 anni di esperienza sul sostegno spariscono magicamente nel dimenticatoio senza consentirmi alcuna priorità. 

Segnalo inoltre che gli anni di insegnamento sul sostegno non sono stati considerati validi per accedere ad alcun concorso straordinario né per il sostegno, né per la materia , mettendomi pertanto, con questa scelta illogica, nella condizione di non poter lavorare quest’anno perché esclusa dalle Gps sostegno e di essere superata, per quanto riguarda la  materia, da chi supererà il concorso a cui non ho potuto accedere. 

Se mi avessero consentito di accedere alle Gps sostegno, semplicemente con un punteggio più basso, rispetto a chi ha tre anni di esperienza sullo stesso grado (come dicevo ho 2 anni per grado per un totale di 4), come succede per le graduatorie provinciali per posto comune, non verrei almeno superata da tutti coloro che hanno sempre scelto di insegnare solo la materia.

I miei 4 anni di  lavoro in qualità di insegnante di sostegno, lavoro che so fare e che mi piace svolgere, sono andati persi per una decisione incomprensibile. Parlo a nome anche di chi, addirittura con 6 anni di esperienza sul sostegno, è stato escluso dalle Gps sostegno, per aver accumulato 2 anni su tre gradi diversi anzichè 3 sullo stesso grado.

Ma c’è di più: il mio punteggio come insegnante di sostegno è stato caricato sulla materia  e pertanto mi chiedo  perchè il lavoro svolto sul sostegno non sia invece stato considerato valido per accedere al concorso straordinario  per potermi abilitare all’insegnamento della materia. Io ci vedo quanto meno un’enorme contraddizione.

Ora mi ritrovo pertanto in un limbo, esclusa dalla possibilità di lavorare sul sostegno e pure dalla possibilità di abilitarmi sulla materia e ho 58 anni. Insomma, anni di lavoro sprecato e un futuro ancor più precario!

Donatella Caprioli – docente precaria

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese