Home Alunni Iscrizioni 2019 alle classi prime dei percorsi quadriennali, chiarimenti MIUR

Iscrizioni 2019 alle classi prime dei percorsi quadriennali, chiarimenti MIUR

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto ministeriale 3 agosto 2017 n. 567, ha introdotto la sperimentazione nazionale sui percorsi quadriennali, prevedendo che non possono essere accolte iscrizioni di studenti che hanno già fruito di abbreviazioni del percorso scolastico, citando a titolo esemplificativo anche gli anticipi di iscrizione.

In proposito il Miur, con nota del 21 gennaio scorso, ha risposto ai numerosi quesiti pervenuti in merito alla possibilità di iscrivere nell’anno scolastico 2019/2020, alle prime classi dei percorsi quadriennali dei licei e degli istituti tecnici autorizzati, studenti che hanno frequentato un regolare percorso scolastico di otto anni e che, essendo nati tra il primo gennaio e il trenta aprile, compiranno quattordici anni dopo il 31 dicembre 2019.

Questa la risposta del Ministero: “Atteso che la finalità della previsione è quella di far accedere ai percorsi quadriennali coloro che hanno effettuato l’intero percorso di studi pregresso, si ritiene che le istituzioni scolastiche presso le quali sono attivati percorsi quadriennali siano tenute ad accogliere le iscrizioni degli studenti rientranti nella suddetta tipologia, nel presupposto che i medesimi abbiano frequentato un regolare percorso scolastico di otto anni al pari degli altri aspiranti iscritti, senza aver fruito di alcuna forma di abbreviazione.

ICOTEA_19_dentro articolo

Resta preclusa l’iscrizione ai suddetti percorsi a coloro che, invece, durante la carriera scolastica hanno in qualche modo abbreviato il loro percorso di studi, avendo sostenuto esami di idoneità che hanno consentito loro di effettuare abbreviazioni del percorso scolastico“.

Preparazione concorso ordinario inglese