Home Attualità Italiani poco studiosi, 4 su 10 hanno solo la licenza media e...

Italiani poco studiosi, 4 su 10 hanno solo la licenza media e appena 1 su 6 è laureato

CONDIVIDI

In Italia, 4 cittadini su 10 hanno solo la licenza media e meno di una persona su sei in età da lavoro ha la laurea: è un risultato avvilente, ancora di più se si pensa che è il secondo peggiore in Europa dopo la Romania. A confermarlo sono i dati provvisori di Eurostat sui livelli di istruzione nel 2017, secondo cui l’Italia Paese avrebbe il primato negativo per uomini laureati con il 13,7% di coloro che hanno tra i 15 e i 64 anni.

Nella fascia di età le persone con la laurea sono in crescita, dal 15,7% del 2016 al 16,3%, ma ancora lontano dalla media europea (27,7%). Tra i 25 e i 34 anni risulta laureato il 26,4% delle persone contro il 38,8% in Ue.

Le donne vanno meglio

Per le donne la percentuale delle persone che ha una laurea nel cassetto sale al 18,9% delle persone tra i 15 e i 64 anni, dato peggiore in Ue (29,7% la media) dopo la Romania. Dal 2008 ad oggi le donne con la laurea in Italia hanno guadagnato 4,9 punti contro 7,8 della media Ue.

ICOTEA_19_dentro articolo

La situazione migliora leggermente se si guarda alla fascia tra i 25 e i 34 anni, ovvero dei giovani che dovrebbero aver completato il loro percorso formativo, con l’Italia al 26,4% complessivo (dal 25,6% del 2016) anche se resta distante dal 38,8% medio europeo. Le donne alzano la media con il 32,9% in questa fascia di età che sono laureate (il 44% in Ue) mentre gli uomini arrancano e raggiungono il 19,9% (33,6% in Ue).

Solo 4 persone su 10 hanno terminato le medie

Ma l’Italia ha ancora un’alta percentuale di persone con al massimo la licenza media: 41,1% tra i 15 e i 64 anni contro il 26,2% europeo. E la percentuale è ancora troppo alta tra i giovani, con il 25,6 delle persone tra i 25 e i 34 anni che non ha frequentato (o non ha finito) la scuola secondaria superiore contro il 16,4% medio in Europa. Le donne sono comunque più scolarizzate anche nella fascia di età ancora giovane con il 22% che ha al massimo la licenza media a fronte del 29,1% tra i maschi.

I dati emessi sono di carattere nazionali: se andasse a fare una rilevazione regionale, si scoprirebbe che al Sud e nelle Isole maggiori le medie sarebbero ancora più basse.