Home Archivio storico 1998-2013 Riforme L’Onda riparte dal Salento

L’Onda riparte dal Salento

CONDIVIDI
  • Credion
E’ dalle spiagge del Salento che l’“Unione degli studenti”, una delle associazioni giovanili più attive contro le riforme scolastiche intraprese dal ministro Gelmini, studierà le nuove forme di mobilitazione da adottare nel prossimo anno scolastico. In occasione del “Riot Village”, l’annuale appuntamento dei movimenti studenteschi italiani, in programma a Frassanito, in provincia di Lecce, dal 22 luglio al 3 agosto, l’Uds ha chiamato a raccolta tutti gli studenti interessati: il programma degli incontri, a due passi da Otranto, prevede che gli studenti partecipanti possano abbinare l’impegno politico e culturale con momenti di relax in uno scenario marino particolarmente suggestivo.
Le attività non ludiche si baseranno sulla realizzazione di concerti, dibattiti e talk show. Interverranno, tra gli altri, Domenico Pantaleo (segretario della Flc-Cgil),  Gabriele Polo (ex direttore de Il Manifesto), Roberto Natale (presidente Fnsi), Paolo Beni (presidente Arci), Don Luigi Ciotti (presidente ‘Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie’) e Nichi Vendola (presidente della regione Puglia). Oltre al mare e alle attività sportive, le dance hall in spiaggia animeranno le notti salentine degli studenti e il 28, 29 e 30 luglio – presso il Fossato Castello Aragonese di Otranto – sono previsti concerti gratuiti con i Petra de Sula Sound Sistem, Ninja dj Set(From Subsonica), Vila Ada Posse. Ma l’appuntamento più sentito dagli studenti impegnati contro la politica adottata dal Governo in ambiente scolastico è previsto per l’ultimo giorno, il 3 agosto; quando si svolgerà un’assemblea nazionale dei soggetti in formazione cui parteciperanno studenti di scuola, università e dottorandi italiani.