Home Sicurezza ed edilizia scolastica La manutenzione degli estintori nelle scuole

La manutenzione degli estintori nelle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

La norma tecnica di riferimento per la manutenzione degli estintori è la norma UNI 9994:2003, “Apparecchiature per estinzione incendi; estintori d’incendio; manutenzione”.

Questa norma, che deve essere eseguita anche all’interno degli edifici scolastici,  indica le periodicità degli interventi di manutenzione e le modalità di esecuzione. Sono previste 4 distinte fasi di manutenzione:

Icotea
  • Sorveglianza (art. 5.1 norma UNI 9994:2003)
  • Controllo (art. 5.2.  norma UNI 9994:2003)
  • Revisione (art. 5.3.  norma UNI 9994:2003)
  • Collaudo (art. 5.4.  norma UNI 9994:2003)

Ad esempio la revisione programmata deve essere effettuata da persona competente. Consiste in una serie di interventi tecnici di prevenzione, effettuata con periodicità non maggiore di quella indicata (entro la fine del mese di competenza), atti a mantenere costante nel tempo l’efficienza dell’estintore, tramite l’effettuazione dei seguenti accertamenti e interventi:

  • esame interno dell’apparecchio per la verifica del buono stato di conservazione
  • esame e controllo funzionale di tutte le parti
  • controllo di tutte le sezioni di passaggio del gas ausiliario, se presente, e dell’agente estinguente, in particolare il tubo pescante, i tubi flessibili, i raccordi e gli ugelli, per verificare che siano liberi da incrostazioni, occlusioni e sedimentazioni
  • controllo dell’assale e delle ruote, quando esistenti
  • ripristino delle protezioni superficiali, se danneggiate
  • sostituzione dei dispositivi di sicurezza contro le sovrapposizioni se presenti
  • sostituzione dell’agente estinguente
  • sostituzione delle guarnizioni
  • sostituzione della valvola erogatrice per gli estintori a biossido di carbonio per garantire sicurezza ed efficienza
  • rimontaggio dell’estintore in perfetto stato di efficienza.