Home Archivio storico 1998-2013 Generico “La pace a scuola: bilanci e prospettive”

“La pace a scuola: bilanci e prospettive”

CONDIVIDI
webaccademia 2020
A venti anni dalla Dichiarazione di Siviglia – “Se è vero chele guerre hanno inizio nelle menti degli uomini, anche la pace inizia nelle nostre menti. La stessa specie che ha inventato la guerra ha le capacità per inventare la pace. La responsabilità spetta a ciascuno di noi” (Unesco, 16 maggio 1986) – giovedì 18 maggio si svolgerà la Conferenza regionale su “La pace a scuola: bilanci e prospettive”, promossa dall’Assessorato alle Politiche dell’Istruzione della Regione Marche e dalla Tavola della pace, in collaborazione con il Comune di Grottammare e la Provincia di Ascoli Piceno.
Insegnanti, dirigenti scolastici e amministratori locali delle Marche si incontreranno a Grottammare (AP) per valutare le esperienze e i programmi di educazione alla pace attuati nel corrente anno scolastico. Saranno discusse le conclusioni dei “laboratori di pace” realizzati nell’ambito del programma regionale “La mia scuola per la pace” e verranno definite le linee guida per la preparazione dei Piani dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2006/2007.
“La Regione Marche è diventata un laboratorio nazionale della cultura della pace”, ha dichiarato Flavio Lotti, uno dei coordinatori nazionali della Tavola della pace (sito internet: http://www.tavoladellapace.it/ ) presenti al convegno (l’altra è Grazia Bellini).
Qui, da tre anni – prosegue Flavio Lotti – è in corso uno straordinario programma teso a rendere permanente la formazione dei giovani alla pace e ai diritti umani. I frutti di questo lavoro, unico nel suo genere, saranno presto a disposizione di tutti coloro che vogliono impegnarsi a costruire una scuola di pace.”
Per maggiori informazioni: http://www.scuoledipace.it/
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese