Home I lettori ci scrivono La scuola vista meritocraticamente

La scuola vista meritocraticamente

CONDIVIDI
  • Credion

Il ricordo del grande Napoleone Bonaparte, che faceva generale chi avesse dimostrato sul campo il proprio valore, ci riporta s.e.,al concetto meritocratico, che, per chi scrive, implica, s.e., integrazione allargata; e, allora, come volere procedere nel sistema scolastico italiano?

Dotare tutti i comparti della scuola di un supporto meritocratico, nel senso di dotare il sistema scolastico italiano di un supporto, di docenti atti a integrare, meritocraticamente, il complesso scolastico dei docenti ordinari.

Icotea

Forse, con tali esperti estranei, nei più disparati campi della conoscenza, si sarebbe potuto assicurare,nel momento che entrava l’euro, come moneta nuova, un potere d’acquisto-valore ordinario, alle nazioni dell’unione, aventi un euro come valore di potere ordinario debole, rispetto agli stati con monete-valore ordinario forte, di almeno 3 volte, 3 volte e mezzo, il valore ordinario d’acquisto dei precedenti ordinari stati.

Operando in tal senso, sempre con il supporto degli esperti meritocratici, si sarebbe potuto evitare il crollo monetario della Grecia.

William Toscano