Home Precari Le 6 facce da supplente, secondo gli studenti

Le 6 facce da supplente, secondo gli studenti

CONDIVIDI

I ragazzi non sonno in realtà cosa ci sia dietro una “faccia da supplente”, né pensano che su quella cattedra potrebbe esserci magari fra qualche anno uno di loro. Giudicano dalle apparenze, anche se talvolta ci azzeccano.

Ecco le 6 facce da supplente che dovrebbero essere in via d’estinzione.

Icotea

6) IL MENEFREGHISTA – Tipico. Così tipico da meritarsi l’ultima posizione in classifica. Arriva in ritardo, apre la porta sbuffando e, senza nemmeno salutare, si siede nascondendo la faccia dietro il giornale o, peggio, passa l’ora di supplenza ad organizzare la cena con la fidanzata al cellulare. Immancabile, no?

5) IL BELLOCCIO – Sguardo tenebroso ed ammiccante, maniche della camicia arrotolate al gomito, barba fintamente poco curata. Amato ed idolatrato da tutte le studentesse, odiato e temuto dai maschietti in competizione. Di solito, è un supplente di italiano o storia, perché il trasandato intellettuale spezza molti cuori.

4) L’ALTERNATIVO – O il finto alternativo, a seconda dei casi. Cerca di coinvolgere i ragazzi come meglio può, scopiazzando qua e là tra Robin Williams ne “L’attimo fuggente” e Jack Black in “School of Rock”. Non sempre, però, il risultato è quello desiderato: il passo dall’affascinante al ridicolo è molto breve!

3) IL BULLIZZATO – Ci prova a fare lezione. Ma non ci riesce, mai. E viene, di conseguenza, costantemente osteggiato e bullizzato dagli studenti, che si approfittano del suo buon cuore. Questo supplente, infatti, non ha mai scritto una nota sul registro in tutta la sua vita, perché si sa: can che abbaia non morde.

2) IL PROF DI EDUCAZIONE FISICA – Quante volte è capitato di trovarsi, come supplente, il prof di educazione fisica? E mentre ci si immaginava mega tornei di pallavolo e calcetto, eccolo lì che conta flessioni, piegamenti e addominali per un’ora intera. Sembrava una passeggiata, e invece… da incubo!

1) IL NOVELLINO – Si merita la prima posizione, questa faccia da supplente. Si tratta, infatti, della tipologia per eccellenza: giovane, probabilmente alla prima esperienza, con tanta voglia di fare e farsi amare dai ragazzi. Quasi sempre, tra l’altro, ci riesce. A chi non è rimasto nel cuore, un supplente così?