Home Archivio storico 1998-2013 Generico Le lezioni dell’Università di Berkeley ora anche su internet

Le lezioni dell’Università di Berkeley ora anche su internet

CONDIVIDI
  • Credion
Si chiama “coursecasting”. E’ l’ultima trovata americana. Californiana per la precisione. La prestigiosa università di Berkeley ha messo in rete le sue lezioni attraverso il canale Google Video.
Attenzione però: non è una laurea on line e non ha niente a che vedere con i costosi tutor telematici. L’ateneo di Berkeley offre solo corsi e dibattiti accessibili a tutti, ma – e qui viene il bello – completamente gratuiti da scaricare.
In rete sono disponibili già nozioni di informatica, biologia, chimica, fisica e scienze politiche e anche incontri con vari poeti, scrittori e registi. Per un totale di duecentocinquanta ore di lezione, poco o niente per quanto può realmente offrire l’università californiana. Ma è già un inizio.
E l’idea sembra piacere per davvero. Le visite virtuali sono migliaia. Ad entrare nel sito iscritti e non all’ateneo di Berkeley. Infatti la “pacchia” per i giovani laureandi è appena iniziata. Addio ad appunti confusi e poco chiari su block notes strausati e pieni di fogli volanti. Tanto ora la lezione è su internet. Almeno per chi padroneggia l’inglese. Ma comunque già si sta pensando ai sottotitoli. E per quanto riguarda i miracoli, scolastici s’intende, si stanno attrezzando. E in parte ci sono quasi arrivati. Perché il prestigioso ateneo ora diventa di dominio pubblico (prima era riservato a pochi “eletti”).
Berkley non è nuovo ad idee innovative. Dal 2001 aveva già messo in rete sul proprio sito le lezioni più richieste. E anche in questo caso il successo dell’iniziativa non si era fatto attendere.
Certo l’immagine è un tantino granulata. La voce metallica. I movimenti un po’ lenti. Ma non vi preoccupate studenti internauti. E’ sempre lui. Il vostro professore.